Sei in Archivio

PIACENZA

Tentò di uccidere moglie e figlio: 70enne incapace di intendere e di volere

La donna e il figlio erano stati ricoverati al Maggiore

14 maggio 2018, 22:44

Quando scatenò la sua furia contro il figlio e la moglie, non era in grado di intendere e di volere. Ed è socialmente pericoloso. E’ questo il parere dei due psichiatri incaricati dalla procura di Piacenza di eseguire una perizia su Aldo Silva, l’uomo in carcere per il duplice tentativo di omicidio avvenuto nell’abitazione di Castellarquato (Piacenza). Nella notte tra il 20 e il 21 febbraio scorsi, in preda a un raptus, aveva aggredito il figlio nel sonno con un giratubi e poi anche la moglie, accorsa in sua difesa. Entrambi erano stati portati in fin di vita all’ospedale Maggiore di Parma dal 118.
Gli psichiatri che lo hanno visitato parlano di grave sindrome bipolare. Attualmente è in carcere a Reggio Emilia ma il pm ha chiesto il trasferimento in una struttura protetta.