Sei in Archivio

diritti

Tanti eventi per dire «no» all'omofobia

Giovedì la giornata contro l'intolleranza Anche il Comune sostiene le iniziative

di Antonio Bertoncini -

16 maggio 2018, 18:26

Nella difesa dei diritti Parma è anche questa volta in prima fila: la Giornata Internazionale contro l’omotransbifobia (sta per omofobia verso le persone omosessuali, transessuali e bisessuali) che si celebra giovedì, durerà in realtà due settimane, con l’intervento del Comune a fianco delle associazioni impegnate in questa non facile battaglia.

Il programma è stato presentato in Municipio dall’assessora alle pari opportunità Nicoletta Paci: «La lotta contro le discriminazioni – ha affermato Nicoletta Paci – il riconoscimento dell’identità sessuale e la libertà delle persone sono battaglie che abbiamo sempre condiviso, e lo faremo anche in questa occasione sia con l’approvazione in Consiglio della delibera per il sostegno al disegno di legge regionale di iniziativa popolare, sia organizzando, insieme alle “Rete Ready” una mostra fotografica sulle famiglie arcobaleno, che aprirà il 29 maggio al WorkOut Pasubio».

Altro appuntamento di spicco del calendario, domani alle 21 al cinema Edison, la proiezione del film «They» alla presenza della regista iraniana Anahita Ghazivinizadeh. Come ha detto Michele Zanlari dell’Edison, sarà un’anteprima nazionale di un film molto interessante che avrà poco accesso sui circuiti. L’associazione «L’ottavo colore», rappresentata da Valeria Savazzi, proporrà alcuni appuntamenti di riflessione sulle tematiche LGBT, alle 15 di oggi al Centro Giovani Federale e giovedì in piazza Cesare Battisti («La cultura abbatte l’omofobia»). Ci sarà anche un momento di «Spiritualità Arcobaleno», presentato da Raffaele Crispo: di fede e appartenenza sessuale si parlerà giovedì alle 18,30 presso la Chiesa Metodista Valdese, in borgo Tommasini 26, con testimonianze e preghiere ispirate da diverse confessioni.