Sei in Archivio

ultimi 90'

Tutto pronto per Spezia-Parma I convocati - Le info per i tifosi in partenza

17 maggio 2018, 21:10

Tutto pronto per Spezia-Parma I convocati - Le info per i tifosi in partenza

Oramai si sa praticamente tutto. Resta solo il verdetto del campo, dove speriamo vinca lo sport. Biscotti e motivazioni a parte, speriamo anche vinca il buon senso e che le minacce e i rancori lascino spazio, anche qui, allo sport. E' l'ora (venerdì ore 20.30) di Spezia-Parma. Se i crociati vincono e il Frosinone non vince, per il Parma è il ritorno in paradiso diretto. Altrimenti è sicura la partecipazione ai play-off: la posizione sarà decisa anche da Salernitana-Palermo (Classifica, combinazioni e programma play-off - LEGGI). Da Parma partiranno duemila tifosi (non un biglietto in più), 400 in pullman (Coordinamento e Boys), 1.600 in auto. L'osservatorio per la sicurezza ha "etichettato" la partita come match a rischio, quindi tagliandi limitati e supporter crociati solo nella curva Piscina del "Picco". Non uno in tribuna (LEGGI). 

La Questura di La Spezia comunica che "i biglietti a disposizione dei tifosi del Parma Calcio in occasione dell'incontro "Spezia vs Parma 1913"  sono esauriti e pertanto i tifosi parmigiani che ne fossero sprovvisti non potranno accedere all'impianto sportivo Alberto Picco".

Il percorso e il parcheggio di auto e pullman, per i 2 mila tifosi del Parma che partiranno domani per Spezia, sempre per motivi di sicurezza, è stato fissato dall'Osservatorio (LEGGI) 

Frosinone-Foggia, Stroppa: "Non andiamo là a fare figuracce"

Sempre per motivi di sicurezza, ma in Ciociaria, dove i gialloblù giocano con il Foggia, ai tifosi rossoneri è stato addirittura vietato di andare a Frosinone (Guarda). Sperando che le parole del tecnico foggiano siano vere e concrete: "Andiamo a Frosinone per vincere" (LEGGI). Il tecnico, oggi ha ripetuto: "E' una partita difficile, con situazioni nettamente diverse a livello mentale e di classifica tra noi e loro, però come ho detto dopo la gara di sabato, andremo a Frosinone per cercare di fare la partita, come abbiamo sempre fatto. Noi dobbiamo essere professionisti e professionali, ma sono tranquillo perché vedo la squadra concentrata. Non c'è bisogno di aggiungere altro, anche per rispetto nei confronti di Frosinone, Parma e Palermo. Non vedo perché dovrei andare a Frosinone a non fare la partita e a fare figuracce: altrimenti stiamo qua, non partiamo neanche. Trasferta negata ai nostri tifosi? Mi dispiace, peccato. Però faremo senza. Sarà un motivo in più per mettere in difficoltà gli avversari. Il Frosinone? E' una squadra abituata anche a soffrire, questa è una partita nelle loro corde. Affronteremo una formazione importante e in salute".

Parma, i convocati

Oggi allenamento a porte chiuse per il Parma, alla fine della seduta Roberto D’Aversa ha convocato 22 giocatori, con 5 rientri importanti (Rientrano dalla squalifica Di Cesare e Insigne, tornano a disposizione Vacca e Siligardi e Da Cruz):

Portieri: Dini, Nardi, Frattali.
Difensori: Anastasio, Di Cesare, Gazzola, Iacoponi, Lucarelli, Sierralta.
Centrocampisti: Barillà, Dezi, Scavone, Scozzarella, Vacca.
Attaccanti: Calaiò, Ceravolo, Ciciretti, Da Cruz, Di Gaudio, Frediani, Insigne, Siligardi.

Gli squalificati Yves Baraye e Riccardo Gagliolo e gli infortunati Pasquale Mazzocchi e Gianni Munari sono partiti, comunque, con la squadra per il ritiro pre-gara in Liguria.

Deciso anche chi arbitrerà l'incontro Marco Piccinini della sezione Aia di Forlì. A coadiuvarlo, come assistenti, sono stati designati i signori Enrico Caliari di Legnago e Vincenzo Soricaro di Barletta e, come quarto uomo, il signor Antonio Rapuano di Rimini.

D'Aversa nella tradizionale conferenza stampa pre-partita ha commentato: "Va affrontata con l'entusiasmo di chi ha una possibilità che sembrava impensabile. Se non raggiungeremo il secondo posto, proveremo a centrare l'obiettivo in maniera diversa".

Emozioni prepartita a parte, praticamente è (sintetizzato) tutto qui. Non resta che incrociare le dita e, per chi va a Spezia (ma anche per chi resta a Parma), far sentire la voce e il "cuore" ai giocatori in campo.