Sei in Archivio

REGIONE

Borgotaro: è nato il tavolo di controllo ambientale sulle emissioni Laminam

Il Tavolo di garanzia sarà coordinato da Paola Gazzolo

21 maggio 2018, 20:26

Borgotaro: è nato il tavolo di controllo ambientale sulle emissioni Laminam

La Regione ha attivato il tavolo di controllo ambientale sulle emissioni della Laminam a Borgotaro.

Garantire e preservare la qualità della vita nel comune di Borgotaro, fornendo alla comunità una completa e corretta rappresentazione rispetto alle problematiche manifestate e segnalate: è l’obiettivo del Tavolo di garanzia voluto dalla Regione, in risposta ai disagi segnalati fin dall’inizio del 2017 a Borgotaro, dapprima relativi agli odori fastidiosi e poi all’insorgere di problemi di tipo sanitario. Il Tavolo di garanzia sarà coordinato da Paola Gazzolo, assessore alla Difesa del suolo e all'Ambiente della Regione Emilia-Romagna, che garantirà la tempistica delle attività e l’informazione unitaria e omogenea alla cittadinanza di Borgotaro.

Lo spiega una nota della Regione, che prosegue: 
Il Tavolo si doterà di Comitato tecnico-scientifico ambiente/salute, con referenti di alto profilo scientifico designati dai componenti del Tavolo stesso, sarà coordinato da un funzionario designato dalla Regione Emilia-Romagna esperto del settore ambiente e salute, e sarà supportato anche dal Consiglio nazionale delle Ricerche (Cnr) e l’Istituto superiore di Sanità (Iss).
Il Comitato lavorerà per definire un metodo di analisi condiviso finalizzato allo studio della qualità dell’aria di Borgotaro e all’analisi dei profili sanitari, e metterà a disposizione del Tavolo di garanzia i risultati degli studi e delle analisi.
La Regione Emilia-Romagna, con la firma del Protocollo - che avrà validità fino alla fine del 2018 con possibilità di rinnovo - ha assicurato la copertura economica delle attività di carattere sperimentale, di monitoraggio, analisi e valutazione tecnico scientifico.
Per gli assessori Paola Gazzolo e Sergio Venturi (Politiche per la salute): “Il Tavolo di garanzia è un risultato positivo, frutto di un percorso partecipato, aperto a tutti gli interessati. Aiuterà ad individuare nuove azioni coordinate, con un metodo procedimentale che coinvolga e valorizzi al massimo tutte le professionalità pubbliche e private che possono essere messe in campo per trovare una soluzione ai disagi riscontrati a Borgo Val di Taro”.

Il via libera al Tavolo di Garanzia è stato dato oggi dalla Giunta regionale, che ha approvato con delibera il Protocollo d’intesa “per l’istituzione di un Tavolo di garanzia finalizzato alla soluzione delle problematiche ambientali e socio sanitarie e dei disagi segnalati a Borgo Val di Taro”. Sempre in giornata l’ha adottato la Giunta comunale, con il sindaco Diego Rossi che ha affermato che “Si tratta di un passaggio importante, per condividere le informazioni e dare garanzie sanitarie ed ambientali ai cittadini”.
Il Protocollo ha tra i firmatari l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma; Arpae Parma; l’Associazione Legambiente di Parma - Circolo Alta Val Taro; la Società Laminam Spa; le Organizzazioni Sindacali Cgil, Cisl, Uil e delle Rsu dei lavoratori; l’Associazione sindacale dei Datori di Lavoro, Unione Parmense degli industriali; la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Parma; l’Associazione dei Piccoli Produttori dell’Alta Val Taro.