Sei in Archivio

lutto

E' morto Pippo Caruso: storico direttore d'orchestra della Rai Video: Perché Sanremo è Sanremo

28 maggio 2018, 22:44

E’ morto a 82 anni il maestro Pippo Caruso, che era nato a Belpasso (Catania). Ha diretto le orchestre Rai di Roma e Milano, l’orchestra sinfonica della Rai e del Festival di Sanremo, quella di Roma e del Lazio e molte altre. Ha legato la sua storia a programmi televisivi di grande successo, condotti dal suo amico e mentore Pippo Baudo, come varie edizioni del Festival di Sanremo, Fantastico, Serata d’onore, Numero Uno, Domenica in e altri ancora. Per molti era D’Artagnan, uno dei tre moschettieri di Dumas, per quella vaga somiglianza data dai suoi irrinunciabili baffetti e dai capelli ondulati alle spalle. Insieme a Baudo, ha contribuito al lancio di Heather Parisi e Lorella Cuccarini. La notizia è stata confermata all’ANSA da Pippo Baudo, che si è detto «distrutto per la perdita di un carissimo amico». I funerali saranno celebrati domani, 29 maggio, alle 16, nella chiesa Santa Croce di Passo Corese, frazione del Comune di Fara in Sabina in provincia di Rieti. «Pippo Caruso era un maestro dolcissimo, era amatissimo dai suoi musicisti. Ha segnato la storia della nostra canzone, un’epoca importante dello spettacolo e della cultura in Italia. Con lui se ne è andato un amico fraterno». Così Pippo Baudo sul suo conterraneo e "sodale" di tante trasmissioni musicali di successo, morto all’età di 82 anni. «Era bravo e veloce - ricorda Baudo commosso - riusciva a comporre canzoni di successo in pochissimo tempo: ne sfornava tantissime, ed erano tutte belle. Era una carissima persona e un artista straordinario al quale ero legatissimo. Mi mancherà». Indimenticabile, e ancora oggi considerato marchio di fabbrica del festival, è il famoso jingle Perchè Sanremo è Sanremo (Guarda il video). Oltre che per la tv, a Pippo Caruso si devono tanti brani per grandi artisti. Ha lavorato con Domenico Modugno, Ornella Vanoni, Eduardo De Crescenzo, Mia Martini, Bruno Lauzi, Lino Toffolo, New Trolls, Enzo Jannacci, Alberto Sordi, Enrico Montesano, Nino Manfredi, Orietta Berti, Pippo Franco, Loretta Goggi, Nino Taranto, Lino Banfi, Umberto Smaila, Alberto Lionello, Sandra Mondaini. Alla sua bacchetta si sono affidati anche artisti internazionali come Liza Minnelli, Cèline Dion, Michael Bolton, George Benson, Andreas Vollenweider, Katia Ricciarelli, Andrea Bocelli, Giorgia, Kenny G, Charles Aznavour, Gilbert Bècaud, Michael Bublè, Pat Metheny.