Sei in Archivio

Sport Invernali

La Svizzera resta ancora senza Giochi

Per la decima volta nella storia, la popolazione ha bocciato la possibilità di ospitare un'Olimpiade: un referendum boccia il credito per Sion 2026.

10 giugno 2018, 22:00

La Svizzera resta ancora senza Giochi
Il sogno della Svizzera di restare in corsa per ospitare un’Olimpiade è finito prima ancora di nascere. Attraverso un referendum, infatti, gli elettori del cantone del Vallese hanno respinto la possibilità di finanziare attraverso un credito la candidatura di Sion per i Giochi invernali del 2026.

Il credito sarebbe stato di 100 milioni di franchi, oltre 86 milioni di euro, ma è stato bocciato da oltre il 54% dei votanti, percentuale che a Sion è arrivata al 60,9, come riferisce l'agenzia di stampa svizzera Ats, per la delusione delle associazioni turistiche.

Si tratta della decima volta in cui i cittadini svizzeri bocciano la candidatura ad un’Olimpiade, che il paese ha ospitato solo per due volte, nel 1928 e nel ’48, a Saint-Moritz.

La Svizzera resta ancora senza Giochi