Sei in Archivio

news

Esperti Ue, Paesi ad alto debito creino 'cuscinetto' bilancio

18 giugno 2018, 17:10

Esperti Ue, Paesi ad alto debito creino 'cuscinetto' bilancio
BRUXELLES  - La ripresa della zona euro, all'inizio fragile, si è trasformata in una solida espansione, ma i Governi non ne stanno approfittando per preparare le loro finanze per il futuro. Specialmente i Paesi ad alto debito devono fare di più per costruirsi un buffer (cuscinetto) di bilancio perché nel 2007, quando scoppiò la crisi, non ne avevano abbastanza. La raccomandazione arriva dallo European Fiscal Board, il gruppo di esperti che 'consiglia' la Commissione Ue e i Governi sulle politiche di bilancio e sull'applicazione del Patto di stabilità.   Secondo gli esperti, che lo scorso anno misero in guardia da un'applicazione troppo flessibile del Patto perché rendeva le regole incerte e meno trasparenti, non bisognerebbe stralciare del tutto la flessibilità. Ma bisogna prendere atto che "non siamo più" nella fase in cui c'era bisogno di dare sostegno ai Governi che volevano incentivare la domanda perché l'economia era ancora fragile.     "L'espansione attuale offre un'opportunità chiara per creare buffer di bilancio", scrivono gli esperti, che suggeriscono di incorporare "l'espansione solida" nei requisiti di aggiustamento di bilancio. Ovvero, renderli più restrittivi e quindi trasformare l'attuale 'fiscal stance' neutrale dell'Eurozona in una maggiormente e apertamente restrittiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA