Sei in Archivio

serie A

Caso sms, il Parma trema: non è scontata l'archiviazione. Anzi

19 giugno 2018, 19:03

Caso sms, il Parma trema: non è scontata l'archiviazione. Anzi

Caso sms (leggi), tutti si aspettavano da giorni l'archiviazione  (Leggi), ma a quanti pare, invece, non sarà così. L’indagine sui messaggi WhatsApp inviati da Calaiò (due) e Ceravolo (uno) a due colleghi dello Spezia, Filippo De Col e Alberto Masi, prima della sfida vinta 2-0 che ha promosso i crociati in in A (leggi), non sarà archiviata. E' quanto scrive oggi la Gazzetta dello Sport. Resta solo da definire quale potrebbe essere il capo d'imputazione: semplice slealtà sportiva (art. 1 bis del codice) o il gravissimo illecito sportivo (art. 7). Anche se i due bianconeri li hanno mostrati ai propri dirigenti, che a loro volta hanno allertato la Procura, il codice non distingue un illecito consumato da un illecito solo tentato. Quindi lo spettro delle ipotesi è ampio: penalizzazione di punti (con relativa interpretazione di posizioni di classifica)? Squalifica dei due giocatori? O altre pene minori. Nelle prossime 48 ore lo sapremo.