Sei in Archivio

Web

Vitalizi, il sondaggio anti-casta del M5S diventa un boomerang

29 giugno 2018, 21:06

Vitalizi, il sondaggio anti-casta del M5S diventa un boomerang

Doveva essere un plebiscito e doveva servire ad rafforzare la linea di comunicazione del M5S che dell'abolizione dei vitalizi agli onorevoli che ancora li percepiscono ha fatto un cavallo di battaglia. Invece, complice una mobilitazione tra il goliardico e il politico di molti utenti di Facebook contrari al movimento, si è trasformato in un imbarazzante boomerang. 

Infatti il plebiscito è stato contrario alle intenzioni: a vincere sono stati Cirino Pomicino, Massimo D’Alema, Fausto Bertinotti e Ciriaco De Mita, volti scelti per rappresentare la casta degli ex parlamentari ai quali  potrebbe essere tagliato il vitalizio grazie alla riforma voluta dal presidente della Camera, Roberto Fico. Il 63% dei più di 25 mila  votanti erano a favore della "casta" e appena il 37% accanto alla terza carica dello Stato. Così, il post, attorno alle 17 di oggi,  è scomparso - visto il risultato imbarazzante -  dalla pagina ufficiale del Movimento Cinque Stelle, che aveva lanciato il sondaggio.