Sei in Archivio

cinema

D'Azeglio: L'arena estiva riapre nel segno del grande cinema

Lagrasta: «Programmiamo film di qualità ai quali aggiungiamo opere di intrattenimento»

di Gianluigi Negri -

30 giugno 2018, 21:15

D'Azeglio: L'arena estiva riapre nel segno del grande cinema

Dopo Astra e Edison, anche l’Oltretorrente ritrova la sua arena estiva a distanza di dodici mesi. Tutto è pronto per riportare il (grande) cinema nel cortile del D’Azeglio. Con la giusta attenzione legata alla scelta dei titoli e della programmazione: in una realtà che spesso privilegia, nelle sue iniziative, il rapporto con la storia del cinema.

Quest’anno uno dei motivi di orgoglio dell’arena estiva del D’Azeglio è la rassegna, che si inaugura giovedì 12 luglio, dedicata a un grande del cinema italiano da poco scomparso: il maestro Ermanno Olmi.

Le proiezioni all’aperto ripartono, comunque, da questa sera con «Il filo nascosto» di Paul Thomas Anderson, che ha permesso a Daniel Day Lewis di ottenere la sua sesta nomination all’Oscar (premio che ha già vinto per ben tre volte). Lo stesso film sarà in cartellone anche domani. Poi tre lavori italiani: «Loro 1» di Sorrentino lunedì, «Made in Italy» di Luciano Ligabue martedì e «Loro 2» giovedì.

Per ogni settimana, il giorno di riposo sarà sempre il mercoledì.

Il prossimo weekend un derby Francia-Inghilterra con «C’est la vie: prendila come viene» venerdì e sabato e con «L’ora più buia» domenica 8 e lunedì 9 luglio, pellicola che ha fatto vincere l’Oscar a Gary Oldman. Martedì 10 l’esordio da regista di Donato Carrisi «La ragazza nella nebbia» e giovedì 12 il debutto della rassegna «Un ragazzo della Bovisa… Il cinema di Ermanno Olmi», che si aprirà con «Il tempo si è fermato», proseguirà il 19 con «E venne un uomo», il 26 con «Un certo giorno» e con altri titoli in agosto.

«Programmiamo film di qualità apprezzati dal grande pubblico – annuncia il gestore Luigi Lagrasta – ai quali aggiungiamo alcune opere di maggiore intrattenimento, ma sempre con attenzione alla riuscita cinematografica. E non perdiamo la nostra missione di divulgazione della storia del cinema: siamo tra le poche sale in Italia che fanno 40/45 giornate di programmazione gratuita. Infine il nostro ruolo sociale: il D’Azeglio è un polo culturale fondamentale per una buona parte del centro. Offriamo un servizio di qualità nell’Oltretorrente per chi rimarrà a casa d’estate». La programmazione dell’arena andrà avanti per tutto il mese di luglio e di agosto, con la sola chiusura infrasettimanale del mercoledì.