Sei in Archivio

ANTEPRIMA

T-Cross, il mini Suv di Volkswagen

05 luglio 2018, 22:17

T-Cross, il mini Suv di Volkswagen

I Suv? Non sono mai troppi. Ne sono convinti a Wolfsburg tanto che dopo aver presentato due anni fa una prima proposta di stile al Salone di Ginevra, Volkswagen svela adesso l'aspetto definitivo (ma per il momento nella sola vista laterale e in quella posteriore) dell’inedito Suv compatto T-Cross che, affiancando T-Roc, Tiguan, Tiguan Allspace e Touareg, porterà a cinque le proposte della Casa di Wolfsburg nel segmento dei Suv e dei crossover.
T-Cross amplia la gamma Volkswagen posizionandosi al di sotto di T-Roc, con cui condivide la piattaforma modulare MQB ma con dimensioni esterne più contenute (4,107 metri cioè 127 millimetri meno del T-Roc) che lo posizionano in uno degli ambiti commerciali attualmente più combattuti, ovvero quello dei B-Suv.
Un po' più lungo (54 mm) della Polo, da cui eredita molti elementi e probabilmente tutte le motorizzazioni, il nuovo Volkswagen T-Roc sembra possedere una spiccata personalità estetica - per farlo sentire, come afferma la Casa di Wolfsburg, «a casa in ambito urbano ma preparato per ogni tipo di avventura fuori città» - e con un «sorprendente spazio interno».
Nel T-Cross il sedile posteriore potrà essere regolato longitudinalmente per avere più spazio per le ginocchia o, all’inverso, per i bagagli. T-Cross si presenterà sul mercato anche come uno dei veicoli più sicuri nella sua categoria, con la garanzia di risultati eccellenti nei crash test e un gran numero di sistemi di assistenza alla guida, tra cui di serie il il sistema di monitoraggio della distanza Front Assist e e l’assistenza attiva per il mantenimento della corsia Lane Assist.