Sei in Archivio

Piacenza

Rivergaro, dilapida il patrimonio di famiglia per pagarsi la cocaina

La donna teneva soggiogate con le minacce le anziane zie paterne

13 luglio 2018, 00:42

Per il suo vizio della cocaina ha dilapidato un patrimonio, tutti i risparmi di una vita di lavoro delle due anziane zie paterne, che teneva soggiogate con minacce e con la paura. Alla fine però è stata arrestata.  Si tratta di una donna 45enne, italiana, arrestata dai carabinieri della stazione di Rivergaro (Piacenza): insieme a lei sono finte in carcere altre sei persone che la aiutavano a procurarsi la droga, e che devono rispondere a vario titolo anche di truffa e maltrattamenti.

Il pm Matteo Centini fa sapere che le due donne anziane, in balia della nipote cocainomane, erano arrivate anche a contrarre debiti e in qualche caso anche a chiedere elemosina.