Sei in Archivio

AOSTA

Francia: Monte Bianco chiuso a chi non prenota rifugio

Prefetto, struttura sovraffollata, guardiano minacciato

13 luglio 2018, 21:00

(ANSA) - AOSTA, 13 LUG - Il rifugio del Gouter (3.835 metri) non può ospitare tutti gli alpinisti che vogliono salire sul Monte Bianco e il prefetto dell'Alta Savoia (Francia), Pierre Lambert, ha vietato l'accesso alla montagna a chi non è riuscito a prenotato un posto letto. La struttura è uno dei punti d'appoggio principali per l'ascesa alla vetta lungo la via normale francese più frequentata. Il provvedimento scatta sabato 14 luglio e ha una durata di otto giorni. Il rifugio, si legge, ha una capacità di 120 persone ma il 18 e il 26 giugno e dal 6 al 12 luglio ha avuto un picco di 140 ospiti. L'obbligo di prenotare esiste già ma le azioni di prevenzione dei gendarmi e del comune di Saint-Gervais non sono servite. Si sono infatti verificate "tensioni e problemi di ordine pubblico a più riprese perché alpinisti senza prenotazione si sono imposti al guardiano del rifugio, fino a minacciare la sua integrità fisica". Una sovrafrequentazione che può quindi creare problemi "alla sicurezza, alla sanità e alla tranquillità pubbliche". Spetta alle forze dell'ordine stabilire chi, tra gli alpinisti che lasciano il rifugio di Tete Rousse (che si trova più in basso, a quota 3.167 metri) per raggiungere la vetta del Monte Bianco, è in grado di procedere senza bisogno di una sistemazione notturna. L'accoglienza al rifugio del Gouter sarà comunque garantita a chi dovesse trovarsi in uno stato di difficoltà, in nome del "principio di solidarietà in montagna". (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA