Sei in Archivio

venerdì 13 luglio

Nuovo scontro Italia-Malta per un barcone con 450 migranti a bordo

Salvini: "Non devono sbarcare in Italia". Scontro tra Lega e M5S sull'intervento di Mattarella

13 luglio 2018, 21:26

Nuovo scontro Italia-Malta per un barcone con 450 migranti a bordo

Scoppia un nuovo scontro Italia-Malta sul soccorso ai migranti. Riguarda un barcone con 450 profughi a bordo, che naviga ormai in acque italiane dopo aver attraversato il tratto maltese, ma di cui La Valletta non si è fatta carico. "Sappiano Malta, gli scafisti e i buonisti di tutta Italia e di tutto il mondo che questo barcone in un porto italiano non può e non deve arrivare. Abbiamo già dato, ci siamo capiti?", attacca Salvini. La Farnesina scrive all'ambasciata maltese per ripetere il concetto: "I responsabili siete voi". Si unisce al coro anche Toninelli: "Malta faccia il suo dovere". Una nuova emergenza in un altro giorno di tensione Lega-M5S dopo l’intervento del Colle che ha sbloccato la vicenda della nave Diciotti con i migranti raccolti dalla Vos Thalassa.

TRUMP-MAY, DOPO LA BREXIT ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO
100MILA IN PIAZZA A LONDRA, PROTESTA CONTRO IL TYCOON

Dopo la Brexit, Stati Uniti e Gran Bretagna firmeranno un accordo di libero scambio commerciale. L’annuncio di Donald Trump nella conferenza stampa a Londra con la premier Theresa May chiude una nuova altalena di dichiarazioni ("May mi ha ignorato, a rischio gli scambi Gb-Usa" e "mai relazioni migliori tra noi"). In piazza a Londra la protesta colorata degli inglesi contro il presidente americano: "Siamo in 100mila", dicono gli organizzatori.

 TRIA, NIENTE MANOVRA NEL 2018, AUMENTARE GLI INVESTIMENTI
MA L’ECOFIN CONFERMA, PER L’ITALIA CORREZIONE DA 5 MILIARDI

L'Ecofin ha approvato le raccomandazioni specifiche per Paese pubblicate dalla Commissione Ue a maggio, e che per l’Italia chiedono "uno sforzo strutturale di almeno lo 0,3% del Pil nel 2018, senza alcun margine aggiuntivo di deviazione sull'anno". Si tratterebbe di un aggiustamento da 5 miliardi di euro, che tuttavia il ministro Tria esclude per quest’anno: "Il profilo di discesa del debito non sarà in discussione ma si deve ribaltare la tendenza di aumentare sempre la quota di spesa corrente a scapito degli investimenti". Nel 2019, scrive ancora il Consiglio dei ministri delle Finanze dell’Ue, "dato il debito sopra il 60%", l’aggiustamento richiesto all’Italia è di 0,6%.

DI MAIO ANNUNCIA LO STOP ALL’ACCORDO CETA, IL NO DI BOCCIA
"SE L’UE TAGLIA FONDI ALL’AGRICOLTURA RIDUCIAMO CONTRIBUTO"

Di Maio annuncia il no della maggioranza al Ceta - il Comprehensive Economic and Trade Agreement, trattato di libero scambio tra Canada e Ue in vigore dal 2017 e in fase di ratifica dai Paesi europei. "Se anche uno solo dei funzionari che rappresentano l’Italia all’estero continuerà a difendere trattati scellerati come questo, sarà rimosso", aggiunge all’assemblea di Coldiretti. Non ratificare il Ceta sarebbe invece "un grave errore" per il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia: "All’Italia conviene il Ceta perché siamo un Paese ad alta vocazione all’export", dice.

LISTERIA, RICHIAMATO LOTTO DI PROSCIUTTO COTTO FIORUCCI
J&J DOVRA' 5 MILIARDI DI DOLLARI PER IL TALCO CANCEROGENO

E' stato richiamato dal commercio un lotto del prosciutto cotto Fiorucci per rischio di Listeria. Il richiamo cautelativo da parte del ministero della Salute riguarda confezioni "Prosciutto cotto Quanto basta per due persone 90 g". I consumatori che avessero acquistato il prodotto sono invitati a non consumarlo. Johnson&Johnson, invece, dovrà pagare quasi 5 miliardi di dollari in danni punitivi a 22 donne che l’accusano di aver sviluppato un cancro alle ovaie a causa della presenza di amianto nel suo talco. Lo ha deciso un giuria di Saint Louis.

ALLARME CALDO NELLE GRANDI CITTA', WEEK END A 36 GRADI
BOLLINO ARANCIONE PER ROMA, FIRENZE, PALERMO, CAGLIARI

Fine settimana all'insegna del gran caldo in otto città italiane in particolare: a segnalarlo è il bollettino pubblicato sul sito del ministero della Salute, che sottolinea come le temperature toccheranno picchi fino a 36 gradi a Roma e Frosinone nella giornata di domenica. Le città col bollino arancione per il week-end - il secondo livello di allerta su un totale di tre - sono Frosinone, Palermo, Perugia, Roma, Cagliari, Campobasso, Firenze e Latina, che segneranno temperature dai 31 ai 36 gradi.

LA CONSIP FERMA I BUONI PASTO QUI!, LA SOCIETA' NON PAGA
TICKET DIFFUSI NELLA PA, SCIOLTE CONVENZIONI IN 5 REGIONI

Stop ai ticket restaurant della società Qui!, diffusissimi tra i dipendenti pubblici. La Consip ha deciso la risoluzione della convenzione in Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Lombardia e nel Lazio. "Numerose imprese della ristorazione convenzionate con Qui!Group hanno infatti segnalato il mancato pagamento da parte della società, confermato anche dalle verifiche ispettive, delle fatture relative ai buoni pasto della Pa", fa sapere la Consip.

SOLO UN ITALIANO SU 4 HA LA LAUREA, PENULTIMI IN EUROPA
IL 60,9% HA UN DIPLOMA, 14% DEI GIOVANI LASCIA GLI STUDI

La quota di 30-34enni con laurea o master è del 26,9% (contro il 39,9% della media Ue) nel 2017. Secondo i dati Istat l’Italia è penultima tra i paesi Ue. Il 60,9% della popolazione di 25-64 anni ha almeno un titolo di studio secondario superiore, contro il 77,5% della media europea. La quota di 18-24enni che hanno abbandonato precocemente gli studi è pari al 14%.