Sei in Archivio

san secondo

Papà e figlia concludono insieme gli studi

Marco ottiene la maturità all'Ipsia di Parma a 45 anni, Alyssa ha conseguito la qualifica di operatore alle cure estetiche all'Enac

di Paolo Panni -

14 luglio 2018, 20:20

Papà e figlia concludono insieme gli studi

Padre e figlia, 45 anni lui e 16 lei, hanno conseguito insieme, nell’arco di pochi giorni, diploma di maturità e qualifica professionale.

Una bella storia quella «scritta» da Marco e Alyssa Berzioli di San Secondo. Lui, originario di Zibello, dove ha trascorso la gioventù, all’«ombra» della storica baracca in cui il nonno Valter (il celebre «Barnòn»), costruiva le barche da Po, si era fermato, trent’anni fa, al diploma di terza media. Subito gli si erano aperte le porte del mondo del lavoro e, un po’ di anni più tardi, quelle della famiglia e del trasferimento a San Secondo (il paese della moglie Stefania).

Col tempo, come lui stesso ha evidenziato, ha preso forza la volontà di proseguire gli studi e specializzarsi in un campo in cui è sempre stato portato. Così ecco che quattro anni fa, incoraggiato anche dalla sua famiglia e dai genitori, si è iscritto all’istituto «Primo Levi» di Parma ed è tornato sui libri di scuola.

«Non una cosa facile – ha confessato – perché ormai erano anni che avevo abbandonato lo studio».

L’impegno è stato notevole ed ha comportato anche alcune rinunce, come quella che lo ha convinto a dimettersi dal Gruppo ciclistico Avis/Cri di San Secondo (di cui comunque continua ad essere una «colonna»).

Per Marco l’obiettivo dichiarato era quello del diploma e in questi quattro anni ce l’ha messa tutta, con i risultati che alla fine sono arrivati (per altro con voti elevati). Infatti pochi giorni fa ha conseguito il diploma di maturità in manutenzione e assistenza tecnica curvatura elettrica elettronica, presentando all’esame il progetto Rover «Laf 2018» Lcky Automatic Form, con Hc-Sr04, un apparecchio dotato di sensore ad ultrasuoni in grado di evitare gli ostacoli.

Un robot, come ha spiegato lui stesso, sulla cui realizzazione ha lavorato a lungo, con la cura di ogni minimo particolare, realizzandolo alla fine con una stampante 3D. Berziolii ha così raggiunto, alla fine, il traguardo e per questo ha tenuto a ringraziare tutti i compagni di classe e soprattutto i docenti che lo hanno accompagnato nel percorso di studi: Claudio Begherani, Lucia Bertolini, Massimiliano Calderoni, Stefano Fiore, Giuseppina Musto, Pier Luigi Radice, Antonio Stoduto, Alma Vitto Massei e Roberto Zana.

Negli stessi giorni, all’Enac di Fidenza la figlia Alyssa ha conseguito la qualifica di operatore alle cure estetiche, coronando così una passione che l’ha sempre accompagnata, che ora le permette di effettuare tagli, acconciature, tinte, pieghe, manicure, massaggi e tanto altro.

Andrà comunque avanti con gli studi, anche lei, altri due anni per diplomarsi e, quindi, come lei stessa ha confidato, iniziare l’attività che ha sempre sognato di svolgere. Un bell’esempio, quello di Marco ed Alyssa Berzioli.

«Raggiungere insieme il traguardo – hanno ammesso – è stata senza dubbio una bella soddisfazione». Durante il percorso si sono incoraggiati, l’uno con l’altra, ed anche questo è stato fondamentale per dar vita ad un bell’esempio. Quello di un uomo che, coi fatti, ha dimostrato che non è mai troppo tardi per tornare sui libri di scuola e riprendere percorsi, magari interrotti, seguendo le proprie inclinazioni e «aprendo le porte – ha detto Marco – magari verso nuovi percorsi lavorativi».

Ma anche quello di una ragazza che, con l’aiuto del papà, ha creduto e continua a credere nel proprio sogno per arrivare a farlo diventare, col tempo, una professione.