Sei in Archivio

trasporti

Guasto a un traghetto in Grecia, odissea per centinaia di turisti

Proteste a Malpensa dopo cancellazione tre voli, costi più alti

15 luglio 2018, 21:28

Guasto a un traghetto in Grecia, odissea per centinaia di turisti

Weekend da incubo per centinaia di turisti di varia nazionalità diretti in Grecia o in Corsica. A causa di problemi di vario genere a due traghetti che garantiscono i collegamenti da Brindisi a Corfù e da Genova per Bastia, numerosi passeggeri hanno subito dei disagi. Problemi anche all’aeroporto di Malpensa, dove la cancellazione di tre voli diretti rispettivamente a Lisbona, Copenaghen e Casablanca, ha provocato le proteste dei passeggeri che hanno cercato dei voli alternativi, trovandoli però in altri giorni e/o a costi molto più alti.
I problemi più gravi senza dubbio sono toccati ai vacanzieri diretti a Corfù dalle coste pugliesi, partiti solo nel pomeriggio di oggi dopo una nottata di incertezze. Ce n'erano anche alcuni provenienti dal Canada.
Mentre ieri sera 300 persone erano a Costa Morena, nel porto esterno di Brindisi, in attesa dell’imbarco, la nave Prince della compagnia European Seaways era ancora ferma in Grecia a causa di un guasto meccanico. Solo nella tarda mattinata di oggi un rappresentante della compagnia ha fornito spiegazioni ai numerosi viaggiatori che avevano trascorso una nottata in attesa. A causare lo stop, un problema ai filtri del traghetto che non ha potuto lasciare la Grecia per rientrare in Puglia ed effettuare il carico di viaggiatori.
Così circa 300 persone sono state riprotette su un traghetto di un’altra compagnia, l’unico in partenza da Brindisi sulla stessa rotta, che è salpato alle 14. Sono stati emessi altri titoli di viaggio, chi non giungeva da molto lontano ha potuto fare rientro a casa, altri hanno trascorso la nottata a Costa Morena, il luogo di imbarco, nel porto esterno di Brindisi. Secondo l’associazione degli operatori portuali salentini (Ops), il traghetto Prince non avrebbe «le necessarie autorizzazioni da parte delle autorità di controllo». «Il mancato arrivo del primo viaggio di linea della nave - scrivono gli operatori in una nota - curata come agenzia dalla Lorusso travel and shipping di Bari, ha causato enormi disagi ai passeggeri prenotati e soprattutto perdita di credibilità al porto di Brindisi».
Analoghi disagi si sono avuti a Genova, dove per un problema tecnico, il traghetto «Moby Zaza» non ha potuto compiere il collegamento Genova - Bastia previsto per questa mattina alle 8. Il Gruppo Onorato, proprietario della compagnia Moby, ha riprotetto tutti i passeggeri su traghetti in partenza per la Corsica dai porti di Nizza, Livorno e Savona.
Alla Malpensa, invece, la cancellazione dei voli Easyjet per Lisbona e Copenaghen (il terzo, diretto a Casablanca, era delal compagnia Air Maroc), è stato spiegato dalla compagnia low cost con ragioni operative. Nel caso del volo per Lisbona si è trattato di dover rispettare, spiega Easyjet, il numero massimo di ore di viaggio per un equipaggio imposto dalle regole sulla sicurezza. Il volo per Copenaghen è stato invece vittima di «restrizioni del controllo del traffico aereo su voli precedenti nella nostra rete». L’Enac ha comunque aperto un’indagine per accertare se le compagnie hanno rispettando il regolamento europeo che tutela i passeggeri nei casi di ritardi, cancellazioni e overbooking.