Sei in Archivio

VIAGGI

A Gouda in Olanda si assaggiano il formaggio e la storia

Alla scoperta della città tra palazzi e tradizioni che resistono ai secoli

di Luca Pelagatti -

16 luglio 2018, 20:22

A Gouda in Olanda si assaggiano il formaggio e la storia

Ammettiamolo: noi parmigiani quando si tratta di formaggi non accettiamo lezioni da nessuno. Ed è giusto così: qui nasce il re dei formaggi. E non c'è altro da aggiungere. Ma con questa doverosa premessa si può comunque pensare, viaggiando in giro per l'Europa, di andare a scoprire città e territori che hanno dato il loro nome ad uno dei tanti, nobili, derivati del latte. E scoprendo nuovi panorami ci si potrà dedicare anche a saporiti assaggi.

La destinazione giusta, per un viaggio verso nord, è l'Olanda. E in particolare la città di Gouda che oltre ad aver dato i natali a Erasmo (si, si chiama da Rotterdam ma pare proprio sia nato qui) è la patria dell'omonimo formaggio a cui, ogni giovedì, dalle 10 alle 13, fino al 30 agosto viene anche dedicato un mercato. Che diventa anche una occasione per fare un salto nel tempo.

Il formaggio Gouda è uno dei principali prodotti da esportazione dell'Olanda ed è piuttosto sorprendente, se si pensa che, è nato in questo angolo tranquillo dell'Olanda Meridionale. Attualmente, la maggior parte del formaggio olandese viene prodotta e conservata nella regione che circonda la città di Gouda, nota anche come la Cheese Valley.

IL MERCATO DELLE FORME

Ovviamente il mercato del formaggio di Gouda è ancora uno spettacolo nell'ambito dell'industria casearia olandese e costituisce oggi un'attrazione imperdibile, caratterizzata da antichi rituali e tipiche tradizioni locali.

Visitando il mercato del formaggio di Gouda, istituito nel lontano 1395, sembrerà di fare un salto indietro nel tempo. Le caratteristiche forme di formaggio arrivano su carretti trainati da cavalli, quindi vengono impilate a terra prima di essere vendute di fronte allo splendido edificio che un tempo ospitava il municipio. I contadini e i commercianti concludono l'affare con un gioco di mani, in modo decisamente teatrale.

Spettacolari sono anche le altre attività legate al formaggio che vengono organizzate per i turisti: ci sono gite in carrozza sul «Kaas Express» ma viene offerta anche la possibilità di assistere al rito della pesatura nell'edificio antico.

A questo punto avete fatto il pieno di formaggio? Allora potete dedicarvi alla visita della città che ha in realtà parecchio da offrire visto che vanta uno dei centri storici più belli dell'Olanda. Qui si può passeggiare tra splendidi edifici monumentali e godere gli scorci lungo canali antichissimi costeggiati da tanti locali con i tavolini all'aperto che nella bella stagione sono perennemente affollati.

IL CENTRO DI GOUDA

Nell'antico centro storico di Gouda sorgono diversi monumenti a cui vale la pena di dedicare un po' di tempo come ad esempio la Sint-Janskerk, ovvero la chiesa di San Giovanni. Con i suoi 123 metri è la chiesa più lunga dell'Olanda, famosa nel mondo per le pregiatissime vetrate colorate. Un altro importante monumento da non perdere è l'antico Municipio, inaugurato nel 1450. Quando lo avrete davanti alzate gli occhi e puntateli sulla facciata orientale: due minuti esatti dopo lo scoccare dell'ora e della mezz'ora un carillon prende vita e curiosi personaggi meccanici si animano e offrendo a chi guarda il loro meccanico balletto.

Quindi uscite dalla città e puntate sul vicino paese di Oudewater. Il motivo? Questo è il paese delle streghe. Nel Medioevo infatti il ridotto peso del corpo era considerato una delle prova di stregoneria e in questa città la pesa lavorava senza sosta. Ancora oggi è possibile farsi pesare e ricevere un attestato che testimonia di non essere una fatuchiera. Oggi è una curiosità, un tempo voleva dire scampare il rogo. Ma dopo aver fatto scorpacciate di formaggio pesare poco sarà davvero difficile.