Sei in Archivio

mobilità

Piste ciclabili, in Emilia il top della crescita. Con Parma a metà classifica

18 luglio 2018, 20:30

Piste ciclabili, in Emilia il top della crescita. Con Parma a metà classifica

In cinque anni cresce il numero di piste ciclabili in Italia. In particolare, secondo un’elaborazione del Centro Studi Continental su dati Istat, tra il 2011 e il 2016 in Italia le piste ciclabili sono cresciute del 21,7% raggiungendo, nei comuni capoluogo di provincia una lunghezza di 4.370,1 km.
Nel dettaglio, considerando i dati dei comuni capoluogo di provincia, le regioni in cui ci sono più piste ciclabili sono Emilia Romagna (1.285,8 km), Lombardia (707,6 km) e Veneto (538,9 km). Le regioni in cui le piste ciclabili sono cresciute di più tra il 2011 e il 2016 sono la Sardegna (+301,5%), la Sicilia (+91%) e la Basilicata (+73,1%).
In tutte le regioni italiane vi è stata una crescita della lunghezza delle piste ciclabili, ad eccezione di Calabria e Molise, dove è stata registrata una diminuzione. Il calo registrato in Calabria deriva da una diminuzione del dato relativo a Cosenza (mentre quello degli altri comuni capoluogo di provincia è rimasto invariato). Il calo del Molise, invece, deriva dal fatto che non è disponibile il dato relativo alla provincia di Campobasso per il 2016.
La crescita delle piste ciclabili presenti nei comuni capoluogo di provincia italiani dimostra l’impegno da parte delle amministrazioni locali per favorire modalità di mobilità alternative ma deve andare di pari passo con una maggior tutela per i ciclisti.
Nell’ecosistema stradale, infatti, i ciclisti, che siano su una pista ciclabile o sulla normale carreggiata, sono una categoria di utenti particolarmente vulnerabile a cui va garantita la massima sicurezza ed a cui va riconosciuto il merito di limitare la produzione di sostanze inquinanti.

In Emilia Romagna - in particolare -tra il 2011 e il 2016 la lunghezza delle piste ciclabili presenti nei comuni capoluogo di provincia è passata da 1.078 km a 1.285,8 km, con un aumento del 19,3%. 

Lunghezza delle piste ciclabili (in km) nei comuni capoluogo di provincia emiliano-romagnoli

 

Fonte: elaborazione del Centro Studi Continental su dati Istat
*I dati regionali si riferiscono alla somma dei dati dei comuni capoluogo di provincia

Tra i comuni capoluogo di provincia emiliano-romagnoli è Reggio Emilia quello con le piste ciclabili più lunghe (233,5 km nel 2016, con un aumento del 29,2% rispetto al 2011). A Reggio Emilia seguono Modena (216,8 km nel 2016, +2,5% sul 2011), Ferrara (169 km nel 2016, +39,4% sul 2011), Ravenna (136,6 km nel 2016, +13,1% sul 2011), Parma (130,3 km nel 2016, +15% sul 2011), Bologna (126,4 km nel 2016, +31% sul 2011), Forlì (102,4 km nel 2016, +18% sul 2011), Rimini (93,4 km nel 2016, +19,1% sul 2011) e Piacenza (77,4 km nel 2016, +12,5% sul 2011). Questi dati derivano da un’elaborazione del Centro Studi Continental su dati Istat.