Sei in Archivio

Formula 1

"Bottas scudiero": la Mercedes fa autogol

L'infelice uscita di Toto Wolff in Ungheria fa infuriare il finlandese: "Devo parlare con il team".

30 luglio 2018, 00:40

Anche le giornate più belle nel mondo dello sport possono avere una venatura amara. Se però capita di farsi male da soli, con il rischio di rovinarsi un breve periodo di vacanza, si può apertamente parlare di autogol. Questo è quello che sembra aver fatto la Mercedes, protagonista di un doppio successo con Hamilton nelle ultime due gare prima della pausa estiva, che hanno permesso al campione del mondo in carica di portarsi a +24 in classifica su Sebastian Vettel a 9 gare dalla fine. In Ungheria l’inglese ha dominato, ma la doppietta è sfuggita alle Frecce d’Argento a causa del calo finale di Bottas, che ha pagato il consumo degli pneumatici cedendo a Vettel, Raikkonen e Ricciardo. Il quinto posto finale è pesante in chiave costruttori, ma ancora peggiori rischiano di essere le parole infelici del team principal Toto Wolff a fine gara: : “È un peccato, perché oggi Valtteri avrebbe meritato il podio per essere stato un sensazionale scudiero".

Parole sgradite a Bottas, tutt’altro che “scudiero” nel commentarle dopo pochi minuti: "L’essere definito 'scudiero' mi ferisce. Non vedo nulla di positivo per me in questo Gran Premio. Volevo un risultato migliore, pensavo che avremmo potuto fare una 'parata' sul podio io e Lewis e infatti fino a 20 giri dalla fine andava tutto bene. Poi però gli pneumatici mi si sono deteriorati e a quel punto ho fatto ciò che ho potuto” ha detto il finlandese, che sembra avere idee chiare in vista delle vacanze…: “Dopo questa corsa nel team dovremo parlare, e bisognerà prendere delle decisioni”. L’allarme può scattare in casa Mercedes: farsi la guerra interna in un Mondiale così tirato rischia di essere esiziale.