Sei in Archivio

calcio

La "nuova" Reggiana: nasce Reggio Audace Fc

01 agosto 2018, 20:36

La

Il titolo sportivo della Reggiana è stato assegnato alla cordata di imprenditori locali che ha costituito la società "Reggio Audace Fc". E' questo il nome della squadra che potrà quindi iscriversi al prossimo campionato di serie D, sostituendo l'Ac Reggiana 1919 di Mike Piazza. 

Erano due le manifestazioni di interesse arrivate al Comune di Reggio Emilia per la partecipazione al prossimo campionato di calcio della Lega Nazionale Dilettanti. La procedura è stata avviata dopo la decisione della vecchia società di calcio, la Ac Reggiana 1919, di non iscriversi al campionato di serie C 2018/19. Le proposte erano giunte da una società di Benevento e dalla cordata formata da imprenditori reggiani (cui si è aggiunto il sostegno di Conad) e dal laziale Marco Arturo Romano.
Ed è questa la proposta scelta dalla "commissione dei saggi". La società ripartirà quindi dal campionato dilettanti con il nome di Reggio Audace Football Club: Luca Quintavalli, titolare della ditta Olmedo e già partner dello store della Reggiana, sarà il presidente, Romano vicepresidente con competenza sulla parte tecnica. 

Il sindaco Luca Vecchi ha dato l'annuncio in conferenza stampa in serata. 
Sulla sua pagina Facebook commenta così:

La Reggiana e’ ripartita.

A Reggio Emilia possiamo avere tanti pregi e difetti ma c’è una peculiarità che ci distingue. Quando ci capita di cadere, quando ci capita di incontrare disavventure impreviste, li viene sempre fuori la forza, la serietà e la dignità per rialzarsi e ripartire.

Dal 12 giugno ad oggi è stato compiuto un autentico miracolo sportivo. Abbiamo seriamente rischiato di non avere la Reggiana in campo per un intero anno.

A chi per anni ha illuso i tifosi e gli appassionati, a chi ha promesso il sogno della A consegnando poi il dramma del fallimento, dico che noi siamo altra cosa, siamo forse apparentemente più sobri ma non ci manca la serietà di prendere un impegno e di mantenere la parola.

Grazie a chi ha aiutato questa ripresa ed ora avanti con forza e determinazione. La città oggi può essere orgogliosa.