Sei in Archivio

SABATO 4 AGOSTO

Prima multa a una donna con il velo islamico in Danimarca

04 agosto 2018, 21:19

Prima multa a una donna con il velo islamico in Danimarca

IL DIVIETO IN VIGORE DA TRE GIORNI. PROTESTE A COPENHAGEN Una donna di 28 anni è la prima multata in Danimarca per aver indossato il niqab, velo islamico che copre il volto, da quando è entrata in vigore la legge che lo vieta in pubblico tre giorni fa. Avvicinata in un centro commerciale a nord di Copenhagen da un’altra signora che le ha chiesto di togliersi il velo, la donna ha rifiutato. Le due hanno cominciato a discutere ed è stata chiamata la polizia. Entrambe sono state multate per disturbo della quiete pubblica, in più la signora con il niqab ha dovuto pagare 1.000 corone (circa 134 euro) per aver violato la nuova legge sul velo. La decisione ha provocato proteste a Copenhagen e in altre città del Paese.

ATTACCO TROLL A MATTARELLA, INDAGA IL POOL ANTITERRORISMO
PROCURA DI ROMA ATTENDE L’INFORMATIVA DELLA POLIZIA POSTALE Sarà formalmente aperto dalla Procura di Roma, nei primi giorni della prossima settimana, un fascicolo d’indagine in relazione ai presunti attacchi web al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dietro i quali si sospetta possa esserci l’azione di troll russi. L’indagine sarà affidata al pool di magistrati che si occupa dell’antiterrorismo. A piazzale Clodio è attesa un’informativa della polizia postale.

VACCINI, ANCHE TRIZZINO DEL M5S CONTRO LO STOP ALL’OBBLIGO
'HO VISTO BAMBINI MORIRE PER MORBILLO, MA MAI PER I VACCINI' Dopo la senatrice Elena Fattori, anche Giorgio Trizzino, senatore del M5s e direttore sanitario dell’ospedale Civico di Palermo, si schiera contro la norma che fa slittare di un anno l'obbligo vaccinale per l’iscrizione alla scuola dell’infanzia e ai nidi. 'Da quasi 40 anni lavoro in un ospedale pediatrico e ho visto bambini morire a causa di morbillo, meningite, ma mai per complicanze post vaccinichè, scrive su Facebook. Contro lo stop alla legge Lorenzin si schiera anche l’Ordine dei medici.

MANOVRA, DI MAIO ESCLUDE STRAPPI CON L’UE E AUMENTI DELL’IVA
'DL DIGNITA' MARTEDI' SENZA FIDUCIA'. RAI, LAGANA' CONTRO FOA Nessuno strappo con l’Europa, nessun aumento del'Iva. Di Maio conferma gli obiettivi della Legge di Stabilità, flat tax e reddito di cittadinanza (da fare 'entrambi o nessunò, come dice Giorgetti), ma liquida come fake news le ipotesi che sarebbero emerse dal vertice con Tria. Al Senato, intanto, sono circa 700 gli emendamenti al decreto Dignità. Ma i 5Stelle confermano che l'obiettivo è 'approvare il testo martedì senza la fiducià. Il consigliere della Rai Laganà scrive a Mattarella e Corte dei Conti contro Foa: 'I suoi atti inefficaci, l’azienda rischià.

DI BATTISTA, IL M5S FACCIA IL MOVIMENTO, DICA NO A TAP-TAV
MURA LASCIA IL PARLAMENTO, DI MAIO ANNUNCIA CAUSA PER DANNI Alessandro Di Battista, dagli Stati Uniti, pungola il M5s. 'Ho molta stima di Di Maio, tutti gli altri ministri M5s dovrebbero avere il suo coraggio. Abbiamo fatto battaglie importanti, contro il Tap la Tav, opere del tutto inutili. Il Movimento deve fare il Movimento, ribadendo i No sani che abbiamo detto e su ci abbiamo preso i votì, scrive su Fb. Intanto, Andrea Mura, il deputato-velista, si dimette dal Parlamento dopo le accuse di assenteismo e l’espulsione dal M5s. In una lettera al presidente della Camera Fico parla di 'linciaggio mediaticò contro di lui. Durissima replica di Di Maio che, come capo politico del M5s e sulla base dello Statuto, dà mandato ai legali di avviare una causa contro Mura per danno d’immagine al MoVimento.

SABATO TRAGICO IN LAGUNA, 3 MORTI E 8 FERITI IN 2 INCIDENTI
SCONTRO MOTOSCAFO-BARCA NELLA NOTTE, POI BARCHINO SI RIBALTA Sabato tragico nella Laguna di Venezia. In due diversi incidenti sono morte 3 persone e 8 sono rimaste ferite in modo lieve. Il primo schianto nella notte nella zona del Lido, tra un motoscafo con a bordo 4 giovani veneziani e una barca. I due pescatori che erano a bordo sono rimasti uccisi. Nel pomeriggio, una nuova tragedia tra Giare di Mira e Valle Averto di Campagna Lupia. Per colpa di un’onda un barchino si è rovesciato e un 76enne è finito in acqua: per lui non c'è stato nulla da fare.

WEEKEND DI ESODO DA BOLLINO NERO, NUOVI TUTOR E LUNGHE CODE
INCIDENTE IN PUGLIA, MUOIONO 4 MIGRANTI A BORDO DI UN FURGONE Primo weekend di esodo verso le vacanze da bollino nero, tra nubifragi, afa e lunghe code sulle autostrade (soprattutto la A22 del Brennero verso Sud) dove sono stati installati i nuovi tutor per sanzionare gli eccessi di velocità. Grave incidente sulla provinciale 105, nel Foggiano: quattro morti è il primo bilancio dello scontro tra un furgone con a bordo 8 persone e un tir. Le vittime sono migranti che avevano appena finito di lavorare alla raccolta di pomodori.

L’ITALIA CHE VINCE. VASCA, REMO E PISTA E’ UNA PIOGGIA D’ORO
TRIONFI AZZURRE AGLI EUROPEI DI NUOTO, CANOTTAGGIO, CICLISMO C'è un’Italia che vince. E’ quella degli azzurri agli europei di nuoto, di canottaggio e di ciclismo, tutti in corso a Glasgow. Il bilancio di giornata è di 4 ori. Quello di Simona Quadarella negli 800 stile, con il primato italiano; i due del canottaggio, del quattro pesi leggeri (Amarante, Di Girolamo, Mulas e Micheletti) e del quattro di coppia (Mondelli, Panizza, Rambaldi e Gentili); mentre Maria Giulia Confalonieri ha vinto l’oro nella corsa a punti degli europei di ciclismo. Nel nuoto, anche il bronzo di Elena Di Liddo nei 100 farfalla.