Sei in Archivio

il caso

Aggressione al ps, Rainieri: "Ripristinare il posto di polizia"

07 agosto 2018, 19:51

Aggressione al ps, Rainieri:

"Quello che è stato fatto fino ad ora dalla Regione per prevenire le aggressioni degli operatori sanitari nei Pronto soccorso ed in altri presidi sanitari sensibili è stato insufficiente. Bisogna rispristinare il posto di polizia fisso con la presenza tutto il giorno e continuativa delle forze dell’ordine come era una volta”. Queste le parole con le quali il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega, Fabio Rainieri, ha illustrato i motivi dell’interrogazione che ha presentato alla Giunta regionale riguardo il fenomeno delle aggressioni ai danni di operatori sanitari come appunto quello avvenuto nel Pronto Soccorso di Parma la sera di domenica 5 agosto. “Sono assolutamente solidale con gli operatori aggrediti e con tutti i loro colleghi che sono costretti a lavorare in condizioni di grave difficoltà in quanto esposti alla violenza di certi soggetti, molto spesso stranieri, che considerano i luoghi di cura e di sofferenza come dei saloon del Far West – ha quindi proseguito Rainieri – È proprio dalle parole di chi in questi luoghi lavora oltre che dalle cronache, che si intuisce come a Parma come nel resto dell’Emilia-Romagna, non si riesca ad arginare questo fenomeno. La Regione a dire il vero ha diramato negli anni diverse indicazioni per la prevenzione di queste aggressioni e le aziende sanitarie hanno tutte adottato molteplici misure tecnologiche, strutturali, organizzative e formative ma è evidente che non bastano. Al Pronto soccorso ci vuole il ripristino del posto di polizia fisso tutto il giorno e non solo al mattino. Bisogna tornare alla soluzione che era adottata fino a circa 20 anni fa quando era garantita la presenza di forze dell’ordine tutti i giorni dalle 8 alle 24 e h24 nei giorni più sensibili come quelli del fine settimana e le festività o in cui sul territorio si svolgono eventi particolari”.