Sei in Archivio

calcio

E' morto Gustavo Giagnoni, «l'allenatore con il colbacco»

Sfiorò lo scudetto con il Torino nel 1971-72. Aveva 85 anni

08 agosto 2018, 11:45

E' morto Gustavo Giagnoni, «l'allenatore con il colbacco»

E’ morto Gustavo Giagnoni, storico allenatore del Torino e del Cagliari. Aveva 85 anni. La notizia è apparsa sul sito della squadra granata, che ne ricorda la «profonda umanità e il temperamento sanguigno».
«Erano - si legge su torinofc.it - gli anni del tremendismo granata e lui, l’allenatore con il colbacco, seppe esaltare quell'orgoglioso senso di appartenenza sfiorando con il Toro lo scudetto nella stagione 1971-72 e ponendo le basi per la vittoria del campionato nel 1976. In carriera - conclude la nota - ha forgiato generazioni di giocatori: nel 1982-83, a Cagliari, anche Walter Mazzarri che oggi lo ricorda con grande riconoscenza».
Anche il Cagliari in un tweet ricorda il "grande uomo di calcio, e si stringe con affetto ai suoi familiari".

Il Torino e il mondo granata piangono la scomparsa di Gustavo Giagnoni, mancato nella notte all’età di 85 anni. Tecnico di Cagliari, Milan, Roma e Torino, «apprezzato professionista del nostro calcio - si legge nel comunicato pubblicato sul sito granata - Giagnoni resterà nel cuore dei tifosi anche per la sua profonda umanità e per il temperamento sanguigno».
Giagnoni fu un’icona del mondo granata, «l'allenatore con il colbacco» e del «tremendismo» che nel 1971-72 sfiorò lo scudetto a un solo punto dalla Juventus, con grandi polemiche. Una stagione, la sua, che gettò le basi per la vittoria del Campionato 1975/76. In carriera Giagnoni allenò anche la Roma, dal 1977 al 1979.