Sei in Archivio

OSPEDALE

Febbre del Nilo: turista ricoverato in prognosi riservata a Massa

Il sindaco ordina la disinfezione della zona

12 agosto 2018, 18:40

Febbre del Nilo: turista ricoverato in prognosi riservata a Massa

A Massa un turista cinquantenne, residente nel Novarese, è stato ricoverato nel reparto di malattie infettive del Nuovo Ospedale Apuano per aver contratto il virus della Febbre del Nilo. Lo riporta stamani il quotidiano La Nazione. Si tratta di un virus trasmesso da un particolare tipo di zanzara, originaria dell’Africa. Le condizioni del turista, che ha sviluppato un’encefalite, sono tenute sotto stretta osservazione dall’équipe sanitaria della struttura. Dopo i primi riscontri le indagini sanitarie proseguono.

La vicenda inizia giovedì scorso quando il turista si accorge di aver problemi ad un occhio e decide di recarsi al pronto soccorso. Non ha altri sintomi: il cinquantenne viene visitato e tutto sembra apparentemente sotto controllo, anche perché non ha la febbre. Poi però la situazione si complica e il turista ieri pomeriggio torna ancora una volta in ospedale. Questa volta scatta un protocollo sanitario ancora più approfondito. Viene sottoposto a due tac ed insorge una "febbricola" che non raggiunge le temperature elevate. Il turista viene subito ricoverato nel reparto di malattie infettive. La prognosi è riservata e la diagnosi dei medici è che l’uomo ha contratto la Febbre del Nilo e il suo quadro clinico deve essere tenuto sotto stretto controllo con terapie adeguate. 

Il sindaco Francesco Persiani e l'ufficio ambiente del Comune hanno subito provveduto alla disinfestazione nelle aree pubbliche. L’operazione è in corso fin da stamani, a Marina di Massa, nell’area che dista fino a 250 metri dalla casa dove alloggiava il paziente.  Il Comune si è attivato appena l’Asl ha informato della situazione. La disinfestazione avviene spargendo un prodotto per via aerea e depositando in fossi e canali particolari "pasticche" che non permettono alle larve della zanzara di svilupparsi. Poi, domani, il sindaco Persiani firmerà l'ordinanza per estendere il trattamento alle aree private.

© RIPRODUZIONE RISERVATA