Sei in Archivio

BOLOGNA

Una settimana fa l'esplosione della cisterna di gpl in autostrada. Riapre ristorante danneggiato

Danni per 10 milioni. Il Comune: "Abbiamo sentito il governo lontano"

13 agosto 2018, 20:00

Una settimana fa l'esplosione della cisterna di gpl in autostrada. Riapre ristorante danneggiato

«Prima di Ferragosto volevamo aprire e ce l’abbiamo fatta. Siamo riusciti già da ieri ad aprire, con calma e piano piano, e oggi partiamo. A una settimana esatta da quando è successo l’incidente, siamo riusciti a mettere in sicurezza il locale, i ritocchi si possono fare anche dopo». Lo ha raccontato Guido Milesi, gestore del ristorante "Il Randagio" a Borgo Panigale, locale pesantemente danneggiato dall’esplosione di lunedì scorso.
Un copertone di un mezzo pesante in fiamme era planato davanti all’ingresso intaccando anche i tendoni. Dopo sette giorni di lavori senza sosta, la saracinesca su via Emilia è stata alzata di nuovo.
«Una settimana di chiusura - ha raccontato - ha pesato un po'. Il mancato incasso, in questo periodo in cui avevamo già parecchie prenotazioni ed eravamo uno dei pochi locali aperti nella zona, è stato abbastanza alto. Ma l’importante è che ce l'abbiamo fatta. I proprietari dello stabile ci hanno dato una mano».

IL COMUNE: "ABBIAMO SENTITO IL GOVERNO UN PO' LONTANO". "Fin dall'inizio, Comune di Bologna e Regione Emilia-Romagna si sono attivati, abbiamo sentito il Governo un po' più lontano. Lo vorrei più vicino in queste occasioni non solo nei giorni dell'emergenza, quando è venuto in visita il premier Conte". Lo ha detto l'assessore comunale alla protezione civile del Comune di Bologna Alberto Aitini facendo il punto su Borgo Panigale una settimana esatta dopo l'incidente, l'esplosione e il crollo del viadotto autostradale. "Vorrei sentire parole chiare dall'esecutivo sui risarcimenti - ha aggiunto - perché cittadini, commercianti e imprese stanno avendo un esborso economico importante. Noi stiamo spingendo perché l'assicurazione eroghi risarcimenti nel più breve tempo possibile, se lo fa anche il Governo è sicuramente una cosa utile". Sembra confermata la prima stima dei danni, che nei gironi scorsi disse che si sarebbe aggirata sui 10 milioni di euro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA