Sei in Archivio

BUSSETO

Apre i battenti la nuova area camper. Ma non è un campeggio

di Paolo Panni -

14 agosto 2018, 11:54

Apre i battenti la nuova area camper. Ma non è un campeggio

Stanno per concludersi, a Busseto, i lavori di realizzazione della nuova area camper. Situata nei pressi degli impianti sportivi, a due passi dal centro, si tratta di uno spazio tutto dedicato a quei turisti e visitatori che si muovono in camper o caravan. Ha una superficie di quasi 3mila metri quadrati con 16 piazzole di cui 8 attrezzate per la sosta prolungata per camper e caravan con spazio verde a disposizione per ciascuna piazzola, con allacciamento elettrico, possibilità di fare carico di acqua potabile, scarico delle acque reflue, con contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti e illuminazione notturna.

Un intervento che ha richiesto, al Comune, un impegno economico di 100mila euro. In attesa del completamento dell’area, il consiglio comunale ha approvato (con astensione del solo consigliere di minoranza Clarissa Concarini), il regolamento per l’utilizzo dell’area, con l’obiettivo, come spiegato dal vicesindaco Gianarturo Leoni di «costruire un percorso di individuazione dei futuri gestori», lasciando aperte varie possibilità. Leoni ha precisato che, sorgendo in una zona abitata, non potrà avere le caratteristiche di un campeggio con conseguente divieto di accensione fornelli e barbecue, lavaggio di biancheria (e conseguente distesa per asciugatura) o posizionamento all’esterno dei camper di tavoli o sedie e con rigoroso rispetto del silenzio specie negli orari stabiliti. A detta di Leoni i lavori dovrebbero concludersi per la fine di agosto.

Dai banchi della minoranza, il consigliere Giovanna Gambazza, dopo aver chiesto alcuni chiarimenti ha definito un po’ limitata la capienza a soli 16 posti mentre la Concarini ha chiesto di poter dedicare un’area anche minima per lavare e stendere il bucato o per l’accensione di fornelli o barbecue a condizioni meteorologiche favorevoli e la possibilità della sosta a 72 ore come previsto in altri regolamenti simili. Replicando, il vicesindaco Leoni ha precisato che all’interno della superficie vi è un’area servizi tecnologica ed ha rimarcato la possibilità di deroga da parte del gestore del periodo di sosta stabilito come la sua facoltà di valutare, senza far intervenire la Polizia municipale, i camper in condizioni troppo discutibili o indecorosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA