Sei in Archivio

Mercato

Parma, oggi gli ultimi colpi

17 agosto 2018, 08:00

Parma, oggi gli ultimi colpi

Paolo Grossi

Il colpo di Ferragosto del Parma si chiama Gervinho, Un nome sbucato dal buio e da lontano, addirittura dalla Cina. Per la precisione dall'Hebei Fortune, formazione che lo aveva acquistato a peso d'oro (27 milioni e 8 all'anno per lui) dalla Roma nel gennaio 2016. L'ivoriano, esterno fantasioso e dalla corsa potente, che si è messo in luce prima nel Lilla poi nell'Arsenal, da dov'era passato alla Roma, in queste ore sta discutendo con la sua società la rescissione del contratto, poi firmerà un triennale per il Parma. Ha 31 anni, e qualcosa in Cina si dev'essere rotto. Qualcosa oltre ai legamenti crociati del suo ginocchio, saltati nell'ottobre di due anni fa. In tre stagioni per Gervinho solo 29 presenze. Quest'anno poi era finito fuori rosa e ha giocato, poco, nella squadra B, mentre tra i «titolari» erano arrivati big quali Lavezzi, Hernanes e Mascherano. Insomma, una scommessa, perché se nessuno può mettere in dubbio il potenziale tecnico dell'ivoriano, resta da vedere come si riadatterà ai ritmi delle gare e degli allenamenti in serie A dopo quasi tre anni di lontananza.

Diverso il discorso sarebbe per Karamoh, il giovane dell'Inter che Faggiano sta cercando di prelevare in prestito. Oggi, ultimo giorno di trattative, anche questa potrebbe arrivare all'epilogo. E sarebbe un bel colpo. Il ragazzo ha 20 anni e ha collezionato 16 gettoni e 1 gol nell'Inter. Corsa, tiro, fame. Ha tutto per fare bene nel Ducato.

RIECCOLI

Dopo quelli di Gobbi e Biabiany potrebbero poi esserci altri due ritorni nelle prossime ore: Benalouane in difesa e Josè Mauri a centrocampo. Il primo non ha trovato gloria nel Leicester, il secondo ha giocato pochissimo al Milan e avrebbe il vantaggio di poter essere considerato, nella lista-campionato, giovane di serie, e quindi non rientrare nel novero dei 25 contingentati. Il ragazzo, classe '96, starebbe cercando di risolvere il contratto con il Milan. Ci sarebbe anche un'idea-Montolivo, frenata dal suo super ingaggio.

Altri nomi caldi restano quelli di Pinamonti e Matri e questo fa capire che potrebbe partire Ceravolo, che ha robuste richieste soprattutto da Salerno e Brescia. Per completare il quadro dei possibili ritorni c'è poi sempre aperta la trattativa con il Palermo per Rispoli.

CIAO E GRAZIE SCAVONE

Mentre molti crociati stanno rifiutando in serie le destinazioni proposte (da Di Cesare a Baraye a Siligardi) due di loro ieri hanno fatto la valigia. Ramos, l'anno scorso prestato al Cosenza, con la stessa formula torna al Sud in terza serie, stavolta al Trapani.

Più doloroso certamente il distacco da Manuel Scavone, due grandi stagioni (61 presenze, 7 gol) nel Parma, dov'era sceso dalla Pro Vercelli, il gol apri-partita nella finale di Firenze, grinta, duttilità, disponibilità. Il centrocampista ha accettato il prestito al Lecce, neopromossa con grandi ambizioni in B.

Oggi si cercherà di sfoltire ulteriormente la rosa: il Livorno riformerebbe la coppia di play Scozzarella-Vacca, la Pro Vercelli s'è interessata a Scaglia. Appena arrivato, partirà anche Galano. Nel suo ruolo c'è troppa concorrenza: lo seguono Spezia e Foggia.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal