Sei in Archivio

genova

Trovato il corpo di Mirko: originario di Monchio era l'ultimo disperso. Muore un ferito: le vittime sono 43

18 agosto 2018, 13:12

Trovato il corpo di Mirko:  originario di Monchio era l'ultimo disperso. Muore un ferito:  le vittime sono 43

Anche l’ultimo corpo che mancava all’appello dei dispersi nel crollo del ponte Morandi a Genova è stato ritrovato: i vigili del fuoco hanno infatti estratto poco fa il corpo di Mirko Vicini, il 30enne dipendente dell’Amiu, originario del Monchiese, che con il collega Bruno Casagrande aveva appena terminato il turno di lavoro quando il ponte è collassato. Il cadavere di Vicini era sotto uno dei grossi blocchi di cemento che contenevano la struttura del pilone del ponte. Con il ritrovamento del dipendente dell’Amiu è dunque completa la lista dei dispersi.

Albert, il cittadino tedesco che fino a questa mattina era inserito nell’elenco dei dispersi, è infatti vivo e sta bene. Ha telefonato in prefettura attraverso il numero dedicato rassicurando gli addetti dell’unità di crisi. 

Paola, la mamma di Mirko, da tre giorni non ne voleva sapere di allontanarsi dal capannone dell’Amiu dove è morto suo figlio. Le avevano messo anche una brandina e i volontari non l'avevano mai lasciata sola.

MORTO UN FERITO: LE VITTIME SONO 43

Intanto sale a 43 il numero dei morti causati dal crollo di ponte Morandi. All’ospedale San Martino è morto uno dei feriti. Si tratta Marian Rosca, un autista romeno di 36 anni.