Sei in Archivio

serie a

Velazquez: "Il Parma è forte ma possiamo vincere"

Riflettere su sconfitta in coppa ma è passata, pensiamo a domani

18 agosto 2018, 18:32

Velazquez:

«Il Parma è una squadra forte ma lo siamo anche noi. Penso che possiamo vincere». Il neo tecnico dell’Udinese Julio Velazquez crede nei mezzi della sua squadra e punta a un esordio positivo in campionato, domani sera in casa del Parma. La sconfitta della settimana scorsa contro il Benevento, costata l’eliminazione delle zebrette dalla coppa Italia è archiviata.
«La partita di coppa è già finita. Il mio pensiero è sempre nel presente e nel futuro. Bisogna analizzare e riflettere su quanto è successo, ma è passato. Certo ci sono situazioni su cui migliorare ma la mia mentalità è sempre molto positiva. L'eliminazione in coppa non è piaciuta a nessuno, il pensiero è quindi per la partita di domani», ha affermato nella consueta conferenza stampa della vigilia nella sala stampa dello stadio, senza svelare se sta pensando a un cambio di modulo dal 4-2-3-1 che è stata la «pelle» dei bianconeri nel precampionato.
«Qualcosa cambieremo. Vedremo. Il modulo è dinamico, ce ne è uno iniziale ma poi si può cambiare. Mi piacciono le squadre versatili nel gioco e tatticamente, con qualità per giocare in una forma o in un’altra. Durante la settimana dobbiamo capire bene di cosa abbiamo bisogno in ogni situazione. Una cosa è sicura, in settimana ci alleniamo per migliorare tatticamente e la concentrazione. Speriamo non succeda come con il Benevento, ma la squadra ha buone attitudini e mentalità». Per il tecnico è importante «giocare sempre con la stessa intensità e concentrazione per tutti i 90'». Così facendo, Velazquez è convinto di poter espugnate il Tardini: «Il Parma - ha inquadrato la sfida - è una squadra con molta storia, so che è una proprietà forte; arriva bene in serie A, è una squadra versatile, con giocatori di esperienza e personalità, con le qualità per dominare diversi registri di gioco. Penso che non sarà una partita facile ma sono sicuro al cento per cento che se giochiamo con personalità e intensità possiamo vincere».
Il grosso dubbio nella formazione bianconera riguarda la scelta tra i pali di chi prenderà il posto di Musso infortunato. Nicolas che è sceso in campo contro il Benevento? O Scuffet, rimasto in Friuli nonostante le voci di una sua possibile partenza? Velazquez non lo dice. «Domani decido ma prima di Benevento era stata una situazione particolare, ora è diverso».