Sei in Archivio

genova

Scricchiola il moncone, stop al recupero dei beni. Il pm: "Il carroponte ha aumentato il peso". Il momento del crollo: video

20 agosto 2018, 12:21

Scricchiola il moncone, stop al recupero dei beni.  Il pm:

Scricchiolii sono stati uditi, nella notte e stamani, provenire dal moncone est di ponte Morandi e per questo motivo, in via precauzionale, i vigili del fuoco hanno deciso di interrompere le operazioni di recupero delle masserizie e degli oggetti personali dalle abitazioni evacuate. A dare l’allarme alcuni cittadini. E’ stato escluso che fossero rumori causati dal vento e sono stati attivati accertamenti tecnici ancora in corso.
La zona rossa rimane interdetta anche ai mezzi di soccorso in attesa dei risultati delle verifiche.

La procura di Genova è pronta, in caso di concreto pericolo, ad autorizzare l’abbattimento del moncone di ponte Morandi, sequestrato il 17 agosto dopo il crollo della campata, che si trova sopra gli edifici evacuati di via Porro. Ieri sera infatti sono stati segnalati scricchiolii che hanno portato i Vigili del fuoco alla sospensione del recupero beni da parte sei cittadini sfollati. Nel caso in cui i vigili del fuoco segnalino l’eventualità di concreto pericolo la magistratura genovese si è detta «pronta a dissequestrare e autorizzare l’abbattimento".

Il carro ponte attaccato all’impalcata di Ponte Morandi «ha certamente aumentato il peso e potrebbe aver contribuito al cedimento di parte del viadotto». Lo si è appreso da fonti della Procura impegnata nell’indagine sul disastro avvenuto il 14 agosto. Tra i reati ipotizzati finora - omicidio colposo plurimo aggravato, attentato alla sicurezza dei trasporti e disastro colposo - i pm stanno vagliando l’ipotesi di inserire, appena vi siano iscrizioni nel registro degli indagati, anche l’omicidio stradale colposo aggravato. Di questo discuteranno domani in un vertice.

Intanto la Guardia di finanza si trova negli uffici del provveditorato delle Opere pubbliche di Genova nell’ambito dell’inchiesta sul crollo si Ponte Morandi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA