Sei in Archivio

Altri sport

Volley, l'Italia parte bene

Giappone liquidato in tre set nella prima gara dell'avventura azzurra al Mondiale.

09 settembre 2018, 23:40

Volley, l'Italia parte bene
Vittoria doveva essere e vittoria netta è stata. L'Italvolley maschile comincia la sua avventura iridata ai Campionati del Mondo 2018 come meglio non si potrebbe regolando il Giappone per 3-0 nel match d'esordio a Roma.

Il primo set, come comprensibile, parte con qualche tensione di troppo per la squadra di Blengini che però guadagna il vantaggio dopo qualche fase di gioco e mantiene la testa sino a chiudere 25-20; con Lanza, Zaytsev (13 punti per lui, top scorer azzurro) e Gianelli subito in palla, al pari di un Mazzone pronto a murare. 

Nel secondo parziale invece gli azzurri mettono immediatamente il naso davanti, salvo poi farsi riprendere sul 9-9 dall'ace nipponico firmato da Otake. La regia di Giannelli, le schiacciate dello “Zar” e soprattutto la difesa di Colaci ridanno poi fiato agli azzurri che risalgono: si arriva sul 23-19. Sembra fatta, ma non è così. Il Giappone inizia a tirare su ogni pallone che cerca di cadere nella metà campo del Sol Levante. Sul tartan allestito all'interno del Foro Italico si crea un po' di confusione; ma Juantorena risolve il tutto dapprima con un diagonale di ottima fattura e poi rendendosi autore di un salvataggio che porta gli ospiti a sbagliare sul set point a favore della formazione tricolore. Il tabellone si sistema sul 25-21, che vuol dire anche 2-0 nel conteggio della sfida.

Il set conclusivo, infine, è molto più sofferto. Gli asiatici partono forte: Ishikawa mette a referto il 6-8, ma l'Italia non ci sta e ancora con Juantorena aggiusta nuovamente le cose sull'8-8. Si va avanti punto a punto, sino a quando Zaytsev non trova il modo per far esplodere l'arena capitolina con il muro del 19-16 che indirizza ineluttabilmente le cose dalla parte italiana. C'è ancora un po' da soffrire,  anche per qualche indecisione di troppo: Otake (il migliore del Giappone con 11 pti) e soci si riavvicinano, ma non è abbastanza. Mazzone riesce a procurare due match point: sul primo il servizio di Lanza finisce direttamente in out, mentre sul secondo Juantorena non perdona chiudendo le ostilità definitivamente sul 25-23.

Prossima sfida in programma giovedì 13 settembre, in quel di Firenze (dalle 21), contro l'ostico Belgio di Anastasi.

Volley, l'Italia parte bene