Sei in Archivio

un mese dopo

Crollo del ponte, Mattarella: "Genova attende scelte concrete"

Intanto parte l'installazione dei sensori nel moncone

14 settembre 2018, 11:07

Crollo del ponte, Mattarella:

«Genova non attende auguri o rassicurazioni ma la concretezza delle scelte e dei comportamenti». Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un intervento sulla Stampa e Secolo XIX a un mese dal disastro: la città «è stata colpita da una tragedia inaccettabile» e «ricostruire è un dovere. Ritrovare la normalità, una speranza che va resa concreta. Bisogna farlo in tempi rapidi, con assoluta trasparenza, con il massimo di competenza».

Intanto i vigili del fuoco e i tecnici delle ditte specializzate, con la supervisione dei tecnici della Commissione nominati dalla struttura commissariale della Regione, hanno iniziato stamani i sopralluoghi e le operazioni propedeutiche all’installazione delle gru e delle apparecchiature di controllo dei sensori sui monconi del viadotto 'Morandì. Verranno eseguiti test per la sicurezza e individuate le basi topografiche per i rilevamenti e la raccolta dei dati.