Sei in Archivio

allarme

"Cerchiamo dei ladri, si sono nascosti qui": la nuova truffa sbarca in Val d'Enza

15 settembre 2018, 14:58

«Hanno appena fatto un furto, stiamo cercando i ladri che si sono nascosti dentro casa sua». Dopo il caso un mese fa a San Michele Gatti, arriva in Val d’Enza, nel versante reggiano, la nuova strategia di truffatori che, spacciandosi per poliziotti e carabinieri, cercano di entrare nelle case degli anziani per derubarli. L'ultimo caso è avvenuto ieri tra Montecchio Emilia e Bibbiano.
Venerdì pomeriggio si sono verificate due incursioni: i truffatori, vestiti elegantemente, si sono presentati nelle abitazioni di due anziani. Qualificatisi falsamente come carabinieri in un caso e polizia nell’altro, sostenevano di cercare dei ladri rifugiatisi nelle abitazioni delle potenziali vittime. A Montecchio Emilia i due dopo aver convinto l’80enne si sono imbattuti nella sua badante che «istruita» dai figli ha chiamato i carabinieri mettendo in fuga i truffatori. A Bibbiano invece i due coniugi 80enni hanno creduto ai truffatori che hanno frugato in casa senza trovare nulla di valore da rubare.
La nuova modalità di raggiro è oggetto di una specifica campagna informativa dei carabinieri che invitano a diffidare e a chiamare sempre il 112.