Sei in Archivio

IL TEST

Fiat 500X si rifà il trucco. Ecco come va

Il restyling del crossover: i fari ridisegnati sono la «firma», i nuovi motori turbo benzina la novità più intrigante

di Aldo Tagliaferro -

16 settembre 2018, 21:17

Fiat 500X si rifà il trucco. Ecco come va

TORINO - Ciak, si gira. E sul set irrompe 500X. Non stupisce che Fiat abbia scelto il museo del cinema di Torino per lanciare il restyling del fortunato crossover (è leader nel proprio segmento in undici Paesi) perché quella della famiglia 500 ormai è una sorta di saga. (Ri)nata quel famoso 4 luglio 2007 con la nuova 500, la famiglia allargata - c'è anche 500L - rappresenta oggi il cuore del mondo Fiat. Cosa dobbiamo attenderci, allora, dalla nuova 500X che già spopola su youtube con un video ispirato a Ritorno al futuro? Essenzialmente quattro cose: un ritocco del design esterno, un affinamento degli interni, un sacco di tecnologia declinata sia in sicurezza che in infotainment e nuovi motori turbo benzina.

TRE VERSIONI

Si sa, l'aggiornamento di un modello non è mai una rivoluzione: a livello visivo la grande novità è rappresentata dai nuovi gruppi ottici Led (e fari Full Led) molto eleganti e stilisticamente allineati alla gamma. L'altro impatto forte è quello del bumper rivisto e che caratterizza le versioni Cross e City Cross, lasciando alla Urban l'aspetto più «cittadino». Il volante sagomato, una strumentazione più leggibile e nuovi materiali sono invece il menù destinato all'abitacolo. Come spesso accade il meglio non si vede. Ci riferiamo alla dotazione di sicurezza che racchiude lo stato dell'arte inclusi sistemi da categoria superiore. E siccome il prezzo a questo livello è una variante decisiva (a proposito, si parte da 15.500 euro, stesso prezzo ma con maggiori contenuti) ci piace ricordare che sono di serie su tutte le versioni la lettura automatica dei cartelli stradali, l'avviso di superamento di velocità e il controllo di corsia. Nessuno nel segmento fa altrettanto.

Già che parliamo di tecnologia, il sistema Uconnect 7” HD Live touchscreen dialoga con disinvoltura sia con il mondo Android che con l'universo Apple e grazie alla App dedicata si possono avere servizi innovativi da remoto (ad esempio controllare dove va vostro figlio quando gli prestate l'auto nel weekend). Il servizio costa 310 euro il primo anno, poi pacchetti annuali a partire da 69 euro. Pesando i contenuti, l'offerta è interessante e infatti sta conquistando il 40% dei clienti Fiat.

COME VA

Veniamo infine alle novità sotto il cofano: i lettori più affezionati ricorderanno che avevamo già provato a inizio estate sulla rinnovata Renegade le nuove unità turbo benzina 1.0 tre cilindri e 1.3 quattro cilindri. Ora equipaggiano anche 500X fregiandosi anche di un nome - Firefly, lucciola - e riducendo i consumi del 20%. Come vanno? Entrambi regalano la morbidezza di un diesel ma sono molto più silenziosi (anche rispetto al «frullo» dei Twin Air...). Il 1.0 si dimostra agile in città e per nulla intimorito in salita, il 1.3 ha uno spunto decisamente sorprendente sia in accelerazione che in allungo. Consigliatissimo l'automatico, disponibile sia con i motori benzina che diesel.