Sei in Archivio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

19 settembre 2018, 13:51

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti

Sono stati i residenti dell'Oltretorrente a notare quello strano “via vai” da un immobile in via Bixio e a segnalarlo agli investigatori della Squadra Mobile.

I già i primi appostamenti del personale della sezione antidroga hanno consentito di capire che i sospetti erano fondati e di identificare alcuni dei frequentatori dell'appartamento, tutti già noti alle forze dell'ordine come consumatori di stupefacente. Sabato, dunque, è scattato il blitz degli agenti che con l’ausilio di Jago, il formidabile cane dell’unità antidroga di Bologna, hanno proceduto alla perquisizione dell’immobile.

Nonostante la struttura si presentasse fatiscente, la porta di ingresso era nuova e solida, chiaro segnale della volontà di “protezione” dei soggetti e dei “beni” presenti all’interno. Una volta dentro l’abitazione, gli agenti hanno identificato tutti i presenti: Amhed Ben Kedher, 34 anni, tunisino in Italia senza fissa dimora, irregolare, e i connazionali Haitham Nefzi, 29 anni, in Italia senza fissa dimora, irregolare, ed un minorenne, che dormivano al pian terreno. Al piano rialzato, a cui si accedeva dall’interno dell’immobile, c'era, invece, T. A., cittadino tunisino.

Al pian terreno sono stati rinvenuti, occultati all’interno di un frigorifero non funzionante, 4 “panetti” di hashish del peso complessivo di 386 grammi; dietro alla “colonna piede” del lavabo, 10 “panetti” della medesima sostanza per un peso complessivo di circa 1 kg; all’interno di un mobile bagno, 2 “pezzi” di hashish del peso, rispettivamente, di 25 e 3 grammi e 4 bustine termosaldate contenenti 2 grammi dicocaina. Oltre a un bilancino di precisione e 100 euro in contanti.

Al secondo piano, dove trovava alloggio T. A., sono state rinvenute 14 bustine termosaldate contenenti 6 grammi di cocaina ed un pezzo di hashish del peso di 2 grammi, nonché due bilancini di precisione ed 800 euro. Queste 14 bustine erano occultate nel letto dell’uomo e cucite nelle lenzuola e solo grazie allo straordinario fiuto di Jago è stato possibile rinvenirle e sequestrarle.

Al termine dell’attività, Ben Kedher, Nefzied il minore sono stati arrestati.

Il quarto uomo, invece, è stato indagato in stato di libertà.