Sei in Archivio

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

21 settembre 2018, 18:32

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

Nel 1948 entra in vigore la Costituzione della Repubblica Italiana. Gino Bartali vince per la seconda volta il Tour de France e il Torino si aggiudica lo scudetto. Nascono il transistor, il disco a 33 giri e la cibernetica. Il reddito pro capite annuo degli italiani è di 139.152 lire e per le strade si vedono sempre più scooter Vespa: la Piaggio arriva a produrne 19.822 e proprio da una costola della Vespa nasce l’Ape, tre ruote che sono sempre rimaste al passo con i tempi muovendo l’Italia che lavora. Appassionati giunti da tutta Europa si sono dati appuntamento per tre giorni a Salsomaggiore Terme, nel Parmense: un maxi raduno che a partire da oggi fino a domenica 23 settembre celebrerà nella cittadina emiliana i 70 anni di un marchio diventato un simbolo.


Modelli nuovi e vecchi, dalla carrozzeria a tinte militari o utilizzati come taxi, ricoperti di adesivi, modificati per lo "street food" oppure con un letto a due piazze nel cassone. Salsomaggiore è stata praticamente "invasa" dalle tre ruote, con veicoli Ape arrivati da Roma, Aosta, Torino, Verona, ma anche dall’estero, Monaco e Salisburgo, perfino da Israele.
«Abbiamo riempito la città per festeggiare Ape - ha detto Vincenzo Scardigno, responsabile commerciale dei veicoli commerciali Piaggio - che è una sorta di 'anomalià nel mondo dell’automotive. Perchè in 70 anni si è modificato poco, la gente lo vuole così, e non rappresenta mai il passato, ma è sempre presente».
Nel 2017 Piaggio ha venduto circa 200mila Ape, confermando la leadership nel segmento merci (cargo) del mercato indiano con una quota del 48,8%.
Ad EuroApe 2018, è stato presentato inoltre il nuovo Ape 50 Euro 4 e la speciale versione in edizione limitata Ape Calessino 70. Tra due mesi, invece, sarà lanciato sul mercato l’Ape Classic Van.
Nella cittadina termale sono arrivati anche gli equipaggi del tour solidale «Apeggiando per l’Italia": un viaggio di 4mila chilometri su e giù per la Penisola che ha raccolto circa 20mila euro che saranno devoluti in beneficenza.