Sei in Archivio

Fidenza

Tangenziale, nuovo tratto. E viale dei Gelsi ora è ciclopedonale

Il sindaco Massari: già disponibile un milione per completare l'anello intorno alla città. Alla doppia cerimonia di inaugurazione anche gli allievi di pattinaggio della Butterfly

25 settembre 2018, 01:30

Tangenziale, nuovo tratto. E viale dei Gelsi ora è ciclopedonale

Città in festa ieri, in occasione di un doppia inaugurazione: il viale dei Gelsi, al 100% ciclopedonale e la nuova tangenziale Sud. Per due opere molto attese c'è stata una grande festa lunga un pomeriggio che ha coinvolto tanti fidentini, con la speciale partecipazione degli allievi dell’Associazione pattinaggio Butterfly e dei sacerdoti don Luca e don Marek.

«Oggi - ha detto il sindaco Andrea Massari - festeggiamo prima di tutto il lavoro fatto insieme ai fidentini che ancora una volta ha permesso di trasformare una grande aspettativa in un’opera vera. Fin dal 2016 lanciammo una sperimentazione per rendere il Viale dei Gelsi ciclopedonale, attraverso la quale abbiamo collaudato questa opzione, raccogliendo tantissime proposte, idee, segnalazioni. Un contributo collettivo che eleva il sistema della Piana di Cabriolo a gioiello al servizio di tutti».

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore ai Lavori pubblici, Davide Malvisi: «Grazie a questo intervento e alle riqualificazioni programmate si è realizzato un anello pedonale lungo tutto il sistema pedecollinare che permette un’esperienza unica lungo il tragitto che va dalla strada dei Gelsi a strada delle Bisce facente parte del tracciato della Via Francigena e prosegue dalla strada di Siccomonte fino alla Pieve di Cabriolo».

L’inibizione alle auto è iniziata con meccanismi che tutelano comunque la mobilità dei residenti nella zona che non hanno la possibilità di accedere o uscire da altre strade. A loro sarà permesso di transitare a velocità ridotta (30 km/h, come da segnaletica già installata). Dal viale dei Gelsi, un lungo corteo si è trasferito, rigorosamente camminando, al centro della nuova rotatoria che domina il nuovo tratto da 1,2 chilometri della Tangenziale Sud, sviluppatosi dalla rotatoria di Cabriolo fino alla strada di Tabiano. «Un intervento su cui abbiamo investito un milione e 460mila euro e che mette in collegamento la zona autostradale e la via Emilia con la zona ospedaliera di Vaio e il bacino termale di Salso e Tabiano – ha spiegato l’assessore Malvisi –. Vale a dire una viabilità moderna perché mette Fidenza al centro di un’area vasta di cui siamo il motore. Una viabilità sicura e ambientalmente sostenibile, perché il cantiere anziché consumare suolo, ha restituito 8.000 mq di terreno prima coperti dall’asfalto a superficie agricola».

«La nuova tangenziale Sud è la fotografia perfetta del cambiamento della viabilità fidentina, che dal 2014 stiamo portando avanti non solo migliorando quello che già esisteva ma soprattutto progettando, finanziando e realizzando nuove opere necessarie ad una comunità che ha ripreso a correre e che chiede il meglio – ha spiegato il sindaco Massari –. Con questo terzo stralcio il sistema della tangenziale in pochi anni è giunto al 98% di realizzazione e già abbiamo in cassa il finanziamento regionale da 1 milione col quale realizzeremo il tratto conclusivo». s.l.

© RIPRODUZIONE RISERVATA