Sei in Archivio

APPENNINO

Escursionista disperso: soccorritori al lavoro ma il maltempo ostacola le ricerche

Si tratta di un 65enne neozelandese caduto in un canalone in una zona tra il passo del Lagastrello e quello del Cerreto

02 ottobre 2018, 10:52

Escursionista disperso: soccorritori al lavoro ma il maltempo ostacola le ricerche

Sono riprese, sul lato reggiano del Passo del Lagastrello, le ricerche di un runner neozelandese di 65 anni disperso in un canalone sul crinale tosco-emiliano dal tardo pomeriggio di domenica.
Le condizioni meteo, che ieri hanno ostacolato le operazioni del Soccorso alpino e dei vigili del fuoco, continuano a essere avverse: cinque gradi, pioggia e raffiche di vento forte con nebbia che limita la visibilità a 20-30 metri. Il contatto telefonico con il disperso è interrotto da oltre 24 ore. Interviene anche il personale del Soccorso alpino del Parmense. 

LA CRONACA DI IERI. Sono state sospese per maltempo sul versante emiliano, mentre continuano sul versante toscano le ricerche di un uomo, un sessantacinquenne originario della Nuova Zelanda ma con passaporto statunitense, che dal tardo pomeriggio di ieri è disperso sull'Appennino tosco-emiliano, tra le province di Massa Carrara, Reggio Emilia e Parma. 

L'uomo, pare essere ferito sul fondo di un canale, ma purtroppo  il contatto telefonico  si è interrotto dalla sera di ieri. Le squadre emiliane, partire dalle province di Parma e Reggio Emilia, hanno perlustrato la zona di crinale nord  tra il passo del Lagastrello e quello del Cerreto, senza tuttavia avere riscontro.

Un violento temporale, ancora in atto, ha costretto le squadre a rientrare per motivi di sicurezza. Sul versante toscano continuano invece, ad opera del Soccorso Alpino toscano, le operazioni di ricerca, che continueranno anche nella notte e, in caso di ulteriore necessità, anche nella mattina di domani.