Sei in Archivio

UNIVERSITA'

Il Tesla Destination Tour a Parma il 10 e 11 ottobre

Il progetto dell'associazione EMS – Energia e Mobilità Sostenibile - coinvolge anche altri costruttori di elettrico (Bmw, Renault, Nissan, Hyundai...) e riguarda anche l'utilizzo delle colonnine elettriche al Campus

05 ottobre 2018, 11:06

Il Tesla Destination Tour a Parma il 10 e 11 ottobre

Il futuro è l'auto elettrica? Molto probabile. Per avere un assaggio della nuova tecnologia la prossima settimana Parma ospiterà un evento al Campus: una Tesla Model X che traina il Future Trailer, un rimorchio Made in Italy dotato di pannelli fotovoltaici e batterie che alimentano una cucina a induzione. L'appuntamento davanti alla sede di Ingegneria Didattica dell'Università di Parma (Campus)  è per il 10 e 11 ottobre (12.30-14.30) con il Tesla Destination Tour

L'associazione EMS - Energia e Mobilità Sostenibile - promuove l'evento (al quale seguirà un convegno / workshop il 22 novembre) inserendosi nella serie di eventi già in atto col nome di Tesla Destination Tour, in collaborazione con “Tesla Owners Club Italia” e “Ev-Now!”.

Per saperne di più

Il Tesla Destination Tour è un’iniziativa di eV-Now! e di Tesla Owners Italia; protagonista del tour la supercar elettrica più famosa al mondo una Tesla Model X (veicolo 100% electric) che percorre l'Italia in un viaggio a tappe tra relais, hotel, location di charme, glamping e agriturismi deluxe che hanno scelto di offrire ai loro clienti il valore aggiunto del servizio di ricarica offerto dalle strutture partner Destination Charging.

All’evento TDT davanti a Ingegneria Didattica ci saranno anche le colonnine elettriche del campus transennate per dimostrare il funzionamento della ricarica agli interessati.  Fino alla data del convegno ci saranno altre giornate di Test Drive elettrici, ogni giovedì davanti alle colonnine di ricarica al Campus (Q02), in cui studenti e personale Universitario potranno provare “il futuro fatto presente”.

Non solo Tesla Il 10 e l'11 saranno presenti anche Renault, Hyundai, Nissan, BMW, Officina Elettrica Italiana e Kaitek Flash Battery. Renault parteciperà con la Zoe R90, e due Twizy. Hyundai porterà la Kona Electric (ce ne sono solo 50 esemplari in Italia). Nissan porterà la nuova Leaf. BMW avrà la i3 e la i8. Officina Elettrica Italiana porterà la moto elettrica Zero DS. Kaitek spiegherà ai passanti la tecnologia delle loro batterie che si trovano all’interno del Future Trailer. Renault, Nissan e Hyundai permetteranno alle persone registrate su Eventbrite (o che si registreranno in loco se ci sarà disponibilità) di testare le macchine su un breve percorso attorno al Campus Universitario. BMW farà salire i partecipanti che lo desiderano come passeggeri. Officina Elettrica Italiana ha designato uno “stuntman” dell’Associazione EMS per dimostrare le capacità della moto al pubblico.

Colonnine al Campus - L'associazione EMS - che ringrazia l'Università che ha concesso le strutture e renderà possibile la realizzazione dell'evento - vuole inoltre porre l’attenzione sulle colonnine per macchine elettriche al plesso Q02 che sono ora inutilizzabili in quanto servirebbe una tessera per attivarle, attualmente inesistente. "Proponiamo di modificare le colonnine di modo che ogni studente universitario possa attivare la colonnina per la ricarica semplicemente avvicinando la propria tessera universitaria". EMS ha inoltre riavviato la procedura di modifica del regolamento interno universitario per poter permettere ad altre persone (non solo quelle abilitate da un permesso speciale e solo per determinati giorni, quelli degli eventi) di utilizzare le ben 10 colonnine. Sono colonnine del Tipo 2 ma a ricarica lenta (3kW), quindi non adatte a persone che non debbano rimanere all’interno dell’Ateneo per molte ore. C'è ovviamente da stabilire se le colonnine saranno gratuite e a chi saranno abilitate, e anche con quale metodo (se direttamente tramite tessera universitaria o se bisognerà prima passare dall’ufficio tecnico per provare di possedere l’auto).

© RIPRODUZIONE RISERVATA