Sei in Archivio

Bulgaria: giornalista uccisa, sit-in studenti di giornalismo

A Veliko Tarnovo. 'Garantire libertà di parola e stampa'

09 ottobre 2018, 18:00

(ANSAmed) - SOFIA, 9 OTT - Decine di studenti in giornalismo e relazioni pubbliche dell'Università Santi Cirillo e Metodio a Veliko Tarnovo, Bulgaria centrale, si sono radunati davanti all'edificio dell'ateneo in memoria della giornalista e conduttrice televisiva Viktoria Marinova uccisa sabato scorso a Russe, nel nord del Paese. Gli aspiranti giornalisti tenevano in mano candele e un cartellone con la scritta "I problemi vanno risolti con le parole, non con il sangue". Gli studenti hanno ribadito che la sicurezza e la libertà di parola dei giornalisti devono essere garantite. "Non vogliamo punizione e castigo, basta arginare i crimini ed essere liberi di esprimerci senza avere paura", hanno detto. Secondo gli studenti, "anche se l'omicidio di Viktoria risultasse non legato al suo lavoro di giornalista, rimane il fatto che la libertà di parola è una delle cose più importanti per il progresso di un paese".

© RIPRODUZIONE RISERVATA