Sei in Archivio

SYDNEY

Clima: Australia respinge rapporto Onu, 'sì al carbone'

Premier conservatore Morrison, 'priorità energia a prezzi bassi"

09 ottobre 2018, 11:50

(ANSA) - SYDNEY, 9 OTT - Il governo conservatore di Canberra e l'industria mineraria australiana hanno respinto il rapporto del Comitato dell'Onu per il clima, l'IPCC, che chiede alle nazioni di eliminare gradualmente tutte le centrali a carbone entro la metà del secolo, e di lasciare inutilizzate la maggior parte delle riserve di combustibile fossile, per evitare un riscaldamento globale deleterio. Gli esperti internazionali ritengono che gli aumenti medi delle temperature possano ancora essere mantenuti a 1,5 gradi sopra livelli pre-industriali, ma questo richiede una "trasformazione globale" di tutti i settori dell'economia. Il primo ministro, Scott Morrison, ha preso la difesa delle compagnie minerarie, dichiarando che il rapporto "non presenta raccomandazioni all'Australia" e che la priorità del governo è "di assicurare che i prezzi dell'elettricità siano più bassi per le famiglie e per le aziende".

© RIPRODUZIONE RISERVATA