Sei in Archivio

rapporto

Mobilità sostenibile, la città più "eco" è Parma: stacca Milano e Venezia

Rapporto Euromobility, Catanzaro maglia nera

12 ottobre 2018, 14:27

Mobilità sostenibile, la città più

Parma si conferma la città più «eco-mobile» d’Italia, sia per la consolidata presenza di un mobility manager di città e di servizi di sharing mobility, ma anche una buona dotazione di servizi di trasporto pubblico e per uno dei parchi circolanti più ricchi di veicoli a basso impatto. Ed è anche una delle prime città italiane ad aver approvato il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.
E’ quanto emerge dal dodicesimo Rapporto «Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città», elaborato da Euromobility con il Patrocinio del ministero dell’Ambiente, che indicano sul podio Milano al secondo posto e Venezia al terzo, mentre Cagliari, al settimo posto, è l’unica città del sud nella «top ten», dove spicca Brescia al quarto posto, seguita da Padova e Torino. Completano le prime dieci posizioni Bologna, Verona e Modena. Roma perde posizioni e si attesta soltanto al ventitreesimo posto. In fondo alla classifica della mobilità sostenibile Catanzaro, poco più su Potenza e Campobasso.

«Con grande soddisfazione apprendo questo riconoscimento che testimonia l’impegno della città di Parma nella diffusione dei principi di sostenibilità». Lo ha detto l’assessora alle Politiche di sostenibilità ambientale Tiziana Benassi.
«Con l’approvazione del piano urbano della mobilità sostenibile (Pums), con l’attuazione del 'collegato ambientale", con la partecipazione a diversi progetti europei - aggiunge - Parma sta dimostrando di raggiungere ottimi risultati che tendono e tenderanno sempre più a farne una città smart al pari delle più moderne città europee. Il nostro obiettivo è di migliorare sempre più."