Sei in Archivio

Basket

Implacabile Olimpia: espugnata anche Bologna

Quarta vittoria di fila per Milano, che si impone sulla Virtus per 88-79.

15 ottobre 2018, 02:00

Implacabile Olimpia: espugnata anche Bologna
Pokerissimo Olimpia. Dopo aver vinto la Supercoppa e gli esordi in campionato ed Eurolega, i biancorossi fanno loro anche la prima trasferta, sul campo della Segafredo Bologna (88-79), conquistando il successo numero 100 nel derby d’Italia. Una partita equilibratissima, in cui gli uomini di Pianigiani non forzano i ritmi e gestiscono anche le energie, per poi però piazzare la zampata vincente negli ultimi cinque minuti, quando è soprattutto Mike James (26 punti e 6 assist) a dare la spinta decisiva per portare a casa i due punti. Molto bene anche Nedovic e Gudaitis, ora il pensiero va alla doppia sfida europea contro Real Madrid ed Olympiacos della prossima settimana.

Fuori Jerrells e Tarczewski per turnover, c’è Burns in quintetto per Pianigiani. L’avvio di partita è tutto di James: l’ex Pana segna i primi nove punti dell’Armani, anche se dall’altra parte vengono trovate le soluzioni per andare con continuità a canestro e per tenere il risultato in equilibrio. Cinque punti di Nedovic scavano il primo break (16-22 al 10’), però i biancorossi sprecano occasioni per allungare ulteriormente e la Virtus ne approfitta per rientrare, con un 6-0 firmato Kravic. La squadra di Sacripanti si esalta, il pubblico alza i decibel e la coppia Taylor-Qvale permette un allungo ai padroni di casa (36-31 al 17’), respinto nel finale di primo tempo, con il lavoro di Gudaitis.

Le ‘V Nere’ tornano in campo con grande energia e trovano le prime giocate importanti del loro leader Punter, con cui vanno anche a +6, anche se l’AX riesce a stare agganciata prima con Burns e poi con un nuovo lampo di James. Tre triple consecutive biancorosse valgono riaggancio e sorpasso (62-63 al 27’), mentre Pianigiani mette sul parquet il quintetto ‘da Eurolega’ ed il parziale si allunga fino al 14-2, con cui Milano recupera il massimo vantaggio. Ma qualche errore di troppo ai liberi non consente un distacco più ampio ed i padroni di casa tornano sotto, sorpassando con Cournooh. E’ volata finale: Micov e James mandano l’AX a +7, il serbo la chiude in contropiede ed è gioia Olimpia.

In collaborazione con basketissimo.com

Implacabile Olimpia: espugnata anche Bologna