Sei in Archivio

Basket

Venezia e Cremona in testa, si rialza Cantù

Per la Vanoli un risultato senza precedenti, conferma invece della Reyer a Pistoia.

15 ottobre 2018, 02:00

Venezia e Cremona in testa, si rialza Cantù
Vanoli Cremona - Sidigas Avellino 94-88
Clamoroso e meritato successo della Vanoli di Meo Sacchetti, che per la prima volta nella sua storia conquista le prime due partite della stagione. Dopo un primo quarto equilibrato, Avellino prova a uscire nel secondo quarto spinta da Caleb Green (il migliore dei suoi con 23 punti, 6/8 al tiro e 8 falli subiti). Cremona non si disunisce nel terzo quarto con le triple di Aldridge (4/7 dall’arco per 14 punti), e nell’ultimo quarto sorpassa definitivamente con Crawford (23) ma soprattutto con Diener (11) e un Giampaolo Ricci a tratti dominante (13 e 4 rimbalzi): sono loro tre che ispirano la rimonta dal -9 a 5’ dalla fine, con Cremona che chiude il match con un parziale di 20-5. Per Avellino bene anche Sykes (17), solo 10 punti (3/12) per Norris Cole.

Germani Brescia - Grissin Bon Reggio Emilia 83-79
Si ferma a 4 la striscia di sconfitte consecutive di Brescia, che si sblocca battendo in rimonta Reggio Emilia al termine di una partita divertente. Dopo un primo tempo equilibrato, il match del PalaLeonessa cambia completamente faccia nella ripresa: Reggio scappa via con Ledo (26 alla fine) e Griffin (14 e 8 rimbalzi), e quando Gaspardo firma il +7 a 7’ dalla fine la partita sembra indirizzata. Brescia però non molla, e rimonta colpo su colpo con le triple di Sacchetti (10 e 6 rimbalzi alla fine) e l’energia di Awudu Abass (15 con 3/5 da 3). Importanti anche i punti di Hamilton (14), a Reggio non bastano le triple di Butterfield (4/7 per 12 punti).

Oriora Pistoia - Umana Reyer Venezia 69-97
Facile vittoria per Venezia sul campo di Pistoia, con la Reyer che si conferma in vetta al campionato insieme a Cremona e a Milano. Per i lagunari è tutto facile, anche grazie alle ottime percentuali dal campo (64% da 2, 56% da 3 con 14 triple a segno): De Raffaele può ruotare a 12 con tutti i giocatori dell’Umana a referto (e tutti tra i 12’ di Watt e Vidmar e i 23’ di Haynes). Gli unici in doppia cifra sono un ottimo Marco Giuri (17 con 5/6 da 3) e Austin Daye (11). Per Pistoia si salvano i due Johnson (15 per Kerran, 12 per Dominique) e Krubally (14 e 12 rimbalzi, ma 5/14 al tiro).

Happy Casa Brindisi - VL Pesaro 88-73
Pronto riscatto per Brindisi, che supera al meglio la sconfitta del Forum e trova il primo successo stagionale contro una Pesaro in gara solo per 10’. Coach Vitucci può godersi i 18 punti di un ottimo Chappell e la doppia doppia di Brown (17+10), ma a destare ottima impressione è Riccardo Moraschini, con 16 punti uscendo dalla panchina. 12 per Banks, mentre a Pesaro non bastano un gran McCree (24 con 5/6 da 3) e i 18 di Artis.

Red October Cantù - Dolomiti Energia Trentino 84-72
Prima vittoria in campionato per la Red October Cantù, che ritrova il successo che mancava dal 22 settembre, bagnando nel migliore dei modi l’esordio stagionale al PalaDesio. Contro Trento è una partita divertente nel primo tempo, con attacchi sugli scudi (47-44 per i vicecampioni d’Italia), nel secondo tempo esce con decisione la forza dei brianzoli, trascinati dall’ex di turno Mitchell (17 punti e 6 rimbalzi) e dall’ottimo esordio di Jefferson (16). Bene anche Gaines (16 con 5/9 da 3) e super prova per capitan Udanoh, che flirta con la tripla doppia (13+13, con 8 assist). A Trento non bastano i 15 punti a testa della coppia Mian (5/7 da 3) e Flaccadori.

In collaborazione con basketissimo.com

Venezia e Cremona in testa, si rialza Cantù