Sei in Archivio

il caso

"Dati falsificati o inventati": Harvard chiede il ritiro di 31 studi del parmigiano Anversa

16 ottobre 2018, 18:17

"Dati fabbricati ad arte o falsificati": e la Medical School di Harvard e il Brigham and Women’s Hospital chiedono il ritiro di 31 studi di Piero Anversa, il cardiologo parmigiano naturalizzato negli Stati Uniti pluripremiato per i suoi studi sull’utilizzo delle cellule staminali in cardiologia. Il risultato delle ricerche di Anversa - laureato in Anatomia patologica a Parma - suggeriva, ad esempio, che il muscolo cardiaco potesse essere rigenerato attraverso il prelievo di cellule staminali dal midollo osseo del paziente e poi trapiantate nel cuore. Diversi studi successivi avevano rilevato l'impossibilità di replicare la scoperta di Anversa, e il medico aveva replicato sostenendo l'incapacità dei gruppi di ricerca.

Ma il clima attorno alle ricerca era passato dall'euforia alla cautela estrema. Fino ad oggi e alla richiesta del ritiro di ben 31 studi.
 
Con possibili risvolti anche in Italia: Anversa, oltre ad aver ricevuto numerosi riconoscimenti, lo scorso gennaio l’Istituto superiore di sanità gli ha  assegnato l’incarico per per la “ricerca del ruolo delle cellule staminali nelle terapie del diabete”.