Sei in Archivio

CITTÀ DEL GUATEMALA

Guatemala: migranti, Pence telefona a presidente Morales

Come Trump minaccia sospensione aiuti

17 ottobre 2018, 07:00

(ANSA) - CITTÀ DEL GUATEMALA, 17 OTT - Il vicepresidente americano Mike Pence ha telefonato ieri sera al presidente del Guatemala, Jimmy Morales, chiedendogli di fermare la carovana di migranti honduregni in cammino verso gli Stati Uniti perché se questo non avverrà, ha assicurato ripetendo un precedente avvertimento di Donald Trump, saranno sospesi tutti gli aiuti. Attraverso il suo account Twitter, Pence ha reso noto di aver "parlato con Morales della carovana diretta negli Usa, ed ho chiarito che i nostri confini e la sovranità devono essere rispettati". Ci aspettiamo, ha aggiunto, che "i nostri partner facciano tutto il possibile per sostenerci ed apprezziamo il loro appoggio. Ma ho anche ribadito - ha concluso - il messaggio del @POTUS (presidente degli Stati Uniti): niente più aiuti se non vengono fermati!". In precedenza Pence aveva conversato per telefono anche con il presidente dell'Honduras, Juan Orlando Hernandez, a cui ha trasmesso "un messaggio forte da @POTUS: niente aiuti se la carovana non viene fermata". E, ha concluso, "gli ho detto non gli Usa non tollereranno questo palese disprezzo dei nostri confini e della sovranità".(ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA