Sei in Archivio

parma e provincia

Incidenti stradali, aumentano i decessi: +122%. Tra le vittime, triplicati i pedoni

17 ottobre 2018, 12:31

Incidenti stradali, aumentano i decessi: +122%. Tra le vittime, triplicati i pedoni

I dati sono quelli raccolti dall'Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna. E racconta di un anno - il 2017 - nero per gli incidenti stradali nella provincia di Parma. Nero e purtroppo rosso di sangue.

Rispetto all’anno precedente, il 2016, si è riscontrato un trend in aumento per quanto riguarda gli incidenti (+2,3%), i feriti (+2,7%) ma soprattutto colpisce il dato che riguarda i decessi dovuti a incidenti: +122,7%. Che - tradotto nei numeri reali parla di 22 vittime nel 2016 e 49 nel 2017 ( erano stati 39 nel 2010): raddoppiano di fatto le morti di automobilisti, triplicano quelle di pedoni.

Anche il costo sociale di conseguenza è aumentato di circa 43 milioni di euro rispetto al 2016.

Il numero di abitanti è in leggero aumento, così come il parco veicolare è aumentato (+1,6%).

Riguardo ai veicoli coinvolti si registra un aumento per motocicli, biciclette e pedoni.

"Riguardo alle persone ferite  - spiega l'Osservatorio -si registra un aumento considerevole dei feriti su autovettura (+1,1%), autocarro e motrice (+4,2%), su motociclo (+7%), su bicicletta (+18,5%) e dei pedoni (+1,2%).

Riguardo alle persone decedute da notare l’aumento degli automobilisti, da (10 a 22), dei guidatori di ciclomotori (da 0 a 3) e dei pedoni (da 3 a 10).

 Nel medio periodo (2010/2017), la tendenza rimane quella di un calo generale tranne che per ciclisti (2 morti in più e pedoni (6 morti in più).

 Per quanto riguarda le fasce di età, si riscontra un aumento generalizzato della mortalità nella fascia degli ultraquarantenni.

 Riguardo alla natura dell’incidente spicca l’aumento degli incidenti per caduta/frenata (+ 633,3%), l’urto contro ostacolo o veicolo fermo e gli scontri frontali-laterali".

*Costo sociale: è una stima del danno economico subito dal singolo cittadino e dalla collettività a causa di un sinistro per danni alle persone, ai veicoli e all’ambiente. Il costo sociale medio annuo è valutato attraverso la seguente formula:

((n° morti*€1.503.990)+(n° feriti*€42.219)+(n° incidenti*€10.986)). I parametri medi di riferimento sono stati fissati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – D.D. 189 del

24/09/2012.

**Parco veicolare: la consistenza (o parco) dei veicoli secondo la provincia di residenza del proprietario e la categoria dei veicoli (autovetture, autocarri, autobus, trattrici, motrici, motoveicoli, ecc.).