Sei in Archivio

Basket

Pashutin chiede attenzione ai suoi giocatori

"Cremona non ha stelle ma tanti tiratori" sottolinea il coach di Cantù.

19 ottobre 2018, 16:00

Pashutin chiede attenzione ai suoi giocatori
Settimana intensa in casa Red October Cantù, con la seconda trasferta del campionato da preparare. Seconda trasferta in tre giornate per la formazione allenata da coach Evgeny Pashutin, di scena sabato “PalaRadi” di Cremona. Ad attendere i brianzoli una squadra - la Vanoli - decisamente in forma, reduce da due successi consecutivi nelle prime due giornate di LBA contro Trento prima ed Avellino poi.

“Cremona è una squadra molto pericolosa - ha detto Pashutin -, che ha vinto 2 partite. Giocano ad alto ritmo, il nostro obiettivo è dunque quello di rallentarli e di ridurre le fasi veloci della partita. Dobbiamo farci trovare pronti ai loro tiratori: Crawford, Demps, Diener, Aldridge, Ricci. Giocano ad aprire il campo e amano usare il “pick and pop” in tante situazioni. Cremona è una squadra senza stelle ma con tanti tiratori pericolosi da fuori. Il nostro obiettivo sarà quello di controllare il ritmo partita, giocando una buona difesa, senza concedere tiri aperti. Dobbiamo restare concentrati in difesa ed a rimbalzo, non lasciamo correre troppo facilmente gli avversari e proviamo a fermare il loro contropiede”.

Pashutin chiede attenzione ai suoi giocatori