Sei in Archivio

siena

E' morto Raol, il cavallo ferito durante il Palio. L'Enpa prepara una denuncia

21 ottobre 2018, 23:17

E' morto Raol, il cavallo ferito durante il Palio. L'Enpa prepara una denuncia

Ennesima morte di un cavallo sul tufo di piazza del Campo. L’edizione straordinaria del palio di Siena, dedicata ai cento anni dalla fine della prima Guerra Mondiale e vinto da Tortuca, si chiude con il decesso di Raol, una sauro di otto anni della contrada della Giraffa infortunatasi ieri alla zampa anteriore destra. La notizia è stata anticipata in mattinata dall’Alleanza popolare ecologista e confermata in serata dallo stesso comune toscano in una nota in cui si spiega che «il cavallo dato in sorte alla Contrada Imperiale della Giraffa è deceduto a seguito di un infortunio dopo essere stato prontamente soccorso, sedato e trasportato con una biga alla clinica veterinaria Il Ceppo». «Il dispiacere» per la morte dell’animale, prosegue la nota, «è di tutta la città che ama i cavalli e li rispetta, e non accetta provocazioni da chiunque abbia solo l’interesse a farsi pubblicità, non conoscendo la nostra cultura, tradizione, rispetto e cura dei cavalli». Sul piede di guerra le associazioni animaliste che annunciano il ricorso alla giustizia per quello che, stando alle cifre della Lav, dovrebbe essere il cinquantesimo cavallo morto durante la manifestazione di piazza del Campo».
La storia, con i frequenti e ripetuti incidenti di questi anni, ci dice che il Palio di Siena rappresenta una seria e concreta minaccia per l’incolumità degli animali», afferma il presidente nazionale dell’Enpa, Carla Rocchi, che definisce il Palio uno «strumento di marketing, anche politico». L’Ente Nazionale Protezione Animali torna a chiedere «lo stop a sagre, corse, palii, manifestazioni popolari, che prevedano l’impiego o, peggio, lo sfruttamento di animali».
Sull'episodio è intervenuta anche l’ex ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla. «Penso da sempre che l’Italia potrebbe fare a meno del Palio di Siena e che non ci sia nulla di nobile o di 'culturalè nel maltrattare animali per il divertimento umano solo perchè questa è la tradizione - ha detto -. Per i cavalli il Palio di Siena è e resta un inferno. Lanciare cavalli a folle velocità su tracciati con quei raggi di curvatura è una grave forma di maltrattamento che provocherà sempre incidenti mortali».
L’ultimo incidente mortale del genere è stato registrato nel 2015, quando rimase vittima di un infortunio Periclea, una cavalla di 7 anni all’esordio nella manifestazione. Anche in quel caso la causa fu la rottura della zampa anteriore destra che costrinse i veterinari della clinica «Il Ceppo» (la stessa dove era ricoverato Raol) ad abbattere la cavalla.