Sei in Archivio

SPORT

La runner parmigiana Elisa Adorni correrà per 80 chilometri nel deserto israeliano

La Adorni e altre quattro italiane sono state selezionate per il progetto "Donna Moderna Negev Adventure"

22 ottobre 2018, 13:05

La runner parmigiana Elisa Adorni correrà per 80 chilometri nel deserto israeliano

Una runner parmigiana correrà nel deserto del Negev, in Israele. Elisa Adorni è stata selezionata per la Donna Moderna Negev Adventure, il progetto realizzato da "Donna Moderna" insieme all’Ufficio Nazionale israeliano del Turismo e, dice il comunicato, "rivolto a tutte le donne che vogliono superare i propri limiti nella corsa".
 
Fra più di 320 candidate, sono cinque le runner selezionate da Donna Moderna che a fine ottobre voleranno in Israele, dove vivranno l’emozione di una corsa di 80 chilometri alla scoperta del deserto del Negev e delle meraviglie del Paese, insieme al direttore Annalisa Monfreda e ad alcune giornaliste del magazine.
 
Fra di loro - continua il comunicato - c’è anche Elisa Adorni, 37enne di Parma, dottoressa in Architettura, Fisioterapia e Scienze motorie. Insieme a lei, Arianna Bianchini, Eleonora Suizzo, Francesca Valassi, Federica Verdoya.
Elisa Adorni ha partecipato per alcuni anni, come architetto, agli scavi archeologici in Siria, a Damasco e a Rabat in Marocco. Ma poi è tornata nella sua città per seguire il cuore. Ora lavora in ospedale con gli anziani in programmi di prevenzione che contemplano l’attività fisica. 
Si allena spesso da sola. E ama soprattutto le lunghe distanze. Conosce il deserto della Siria, è stata nella Death Valley e già sogna il Negev: «Non vedo l’ora di immergermi in questo paesaggio meraviglioso, ma ho soprattutto voglia di correre in un gruppo di sole donne, una cosa che non ho mai sperimentato».
Quando corre libera la testa. «Ho scritto le tesi delle mie lauree mentre mi allenavo, poi mettevo nero su bianco a casa». Lo sport è la sua vita. Crede molto che l’attività fisica possa migliorare le condizioni di vita, liberarandoci dagli stress quotidiani.

 
«Stimoliamo le donne a superare i propri limiti. Sono felice di mettermi in gioco in quest’avventura io stessa e di scoprire la terra bellissima che ci ospiterà», ha commentato il direttore di Donna Moderna Annalisa Monfreda. 
 
La corsa si articolerà in quattro tappe, tracciate da Gianni Maccagni, race director di AdvTime, insieme a Federico Bertone, istruttore di trail running: dal nord al sud del Negev, deserto intatto da quasi due milioni di anni caratterizzato da un fondo molto particolare, tra crateri di natura erosiva, valli e canyon che appaiono all’improvviso.
Ad essa si alterneranno momenti di relax e scoperta delle realtà turistiche e culturali.